Istat: in 2 anni le Euro 4 sono quadruplicate

Il Rapoprto 2009 dell'Istituto di statistica mostra un boom della vendita di auto meno inquinanti, merito soprattutto degli ecoincentivi

L'Istat, nel suo Rapporto 2009, ha tracciato un quadro della mobilità degli italiani con particolare riguardo all'evoluzione del parco auto.

La prima notizia è che nel 2008, rispetto al 2006, i veicoli Euro 4 sono quadruplicati. E andando a vedere i dati che saranno pubblicati tra 2 anni si può scommettere che la tendenza sta proseguendo anche oggi. Nello stesso periodo, poi, si è ridotto del 25% il parco auto considerato più inquinante, formato dagli Euro 0, 1 e 2.

Che i veicoli meno inquinanti siano in crescita non può che far piacere, soprattutto se si pensa che l'Italia è al secondo posto in Europa per tasso di motorizzazione delle automobili, con circa 600 unità ogni 1.000 abitanti tale da superare del 22% il valore medio dell'Unione europea nel quale, bisogna ricordarlo, ci sono i nuovi Paesi dell'est europeo che abbassano la media globale.

Nel 2008 il tasso di motorizzazione delle auto Euro 4, che erano 173 ogni 1000 abitanti, come detto è più che quadruplicato rispetto al 2005. Buone notizie anche sul fronte del trasporto pubblico: tra il 2005 e il 2008 nei comuni capoluoghi di provincia il suo utilizzo da parte dei cittadini è aumentato del 9,7%.

Se vuoi aggiornamenti su ISTAT: IN 2 ANNI LE EURO 4 SONO QUADRUPLICATE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 27 maggio 2010

Vedi anche

Mercato Europa: a gennaio +10,1%, bene FCA

Mercato Europa: a gennaio +10,1%, bene FCA

Il mercato auto europeo inizia molto bene il 2017, portando una crescita a due zeri alla maggior parte dei Gruppi automobilistici.

Psa interessata all

Psa interessata all'acquisizione di Opel?

Il Gruppo francese (Peugeot, DS, Citroen) potrebbe trattare con General Motors per rilevare Opel.

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: cancellata la produzione

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: cancellata la produzione

I dirigenti Alfa hanno bocciato la Giulia Sportwagon, che quindi non arriverà mai sul mercato. Il marchio punta sul nuovo SUV Stelvio.