Giappone, +47,9% le vendite di Toyota

Nonostante i richiami di molte auto, le case giapponesi aumentano le vendite per il settimo mese di fila. Boom Toyota, con +47,9%

Nonostante i problemi dei richiami di auto Toyota e di altre marche nipponiche, in Giappone il mese di febbraio si è chiuso con un notevole incremento nelle vendite di auto. In base ai dati dell'Associazione giapponese delle concessionarie (Jada), il settore è infatti cresciuto del 35,1% rispetto allo stesso mese del 2009, fino a raggiungere quota 294.887 unità. E si tratta del settimo mese cosnecutivo in cui ciò avviene, segno che il settore è in ripresa.

Ancora meglio è andato al marchio Toyota, che nonostante i problemi degli ultimi mesi che hanno visto il richiamo di milioni di veicoli in tutto il mondo ha segnato un +47,9% pari a 146.145 vendite. Da quest'ultimo computo vanno esclusi i marchi Daihatsu e Lexus.

Contrariamente a quanto si pensava solo 1 anno fa, le vendite delle miniauto (sotto i 660 cc) hanno avuto un incremento inferiore rispetto a quello delle medie e delle grandi che hanno continuato la marcia con aumento a due cifre percentuali.

La crescita più significativa è stata fatta dalla Mitsubishi Motors, che a febbraio ha venduto 6.000 auto pari a un +54,6% rispetto a 12 mesi prima. Crescita anche per Mazda (+43,7%), Honda (+36,2) e Nissan (+17,8).

Se vuoi aggiornamenti su GIAPPONE, +47,9% LE VENDITE DI TOYOTA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 01 marzo 2010

Vedi anche

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Marzo 2017 con il segno più: l’immatricolato cresce del 10,9% nei Paesi UE e del 18,2% in Italia. Fca è al quinto posto nella top ten europea.

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Dopo il clamoroso sorpasso della scorsa settimana su Ford, il titolo Tesla supera anche un altro colosso quale General Motors.

Tesla: in borsa vale più di Ford

Tesla: in borsa vale più di Ford

Il mercato scommette sul Costruttore californiano di auto elettriche che con la futura Model3 promette di rivoluzionale il settore automotive.