Ordini e fatturato auto: 2009 in forte calo

Istat: flessione del 18,1% per gli ordinativi e del 22,9% sul fatturato rispetto all'anno scorso. Performance peggiore dal 1991

Dopo l'annuncio del ministro dello Sviluppo Claudio Scajola sul mancato rinnovo degli incentivi per l'auto, ecco un'altro duro colpo per il settore delle quattro ruote. Secondo i primi dati diffusi dall'Istat relativi all'industria italiana, tra cui quella automobilistica, nel 2009 gli ordinativi e il fatturato del comparto hanno registrato un calo rispettivamente del 18,1% e 22,9% rispetto al 2008.

Una performance da dimenticare, in altre parole, e che riporta l'industria dell'auto ai livelli del 1991. A fare da contraltare a questa situazione, il segno positivo registrato dall'industria in generale che a dicembre ha visto, sul fronte degli ordini, un incremento del 4,7% rispetto a novembre e un +10,1% su base annua; e per il fatturato un aumento dell'1,9% a dicembre rispetto a novembre e dello 0,8% su base annua.

Se vuoi aggiornamenti su ORDINI E FATTURATO AUTO: 2009 IN FORTE CALO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 19 febbraio 2010

Vedi anche

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Magyar Suzuki Corporation, inaugurata nel 1991, celebra la Suzuki "numero tre milioni": è una S-Cross. Esportazioni in più di cento Paesi.

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Marzo 2017 con il segno più: l’immatricolato cresce del 10,9% nei Paesi UE e del 18,2% in Italia. Fca è al quinto posto nella top ten europea.

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Dopo il clamoroso sorpasso della scorsa settimana su Ford, il titolo Tesla supera anche un altro colosso quale General Motors.