Mercedes-BMW, il matrimonio non si fa

Falliscono miseramente le trattative per l'accordo del secolo. Magro contentino per i due marchi, che ora cercano soluzioni alternative

In molti probabilmente non ci hanno mai creduto. Dai proclami, dai titoloni, si è passati alle prime difficoltà, a silenzi sempre più lunghi ed eloquenti. Ed ecco l'inevitabile annuncio: il matrimonio tra Mercedes e BMW non s'ha da fare. Come riferisce il settimanale tedesco " Der Spiegel", sono fallite le trattative per la collaborazione tra i due eterni rivali. E' durata così un anno l'illusione per quello che nel settore era stato dipinto come l'accordo del secolo.

Ognuno, dunque, torna dalla sua parte. Con in tasca delle strette di mano per l'acquisto di componentistica e lo sviluppo di propulsori ibridi. Poco, davvero troppo poco rispetto alle attese iniziali. Rimangono così irrisolte  problematiche comuni ai due brand, ovvero trovare soluzioni atte a sollevare conti in pesante ribasso, e garantire una migliore competitività in questa faticosa contingenza di risalita.

A Stoccarda e a Monaco non resta che rimboccarsi le maniche, e trovare nuovi interlocutori. Mercedes pare abbia già preso contatti con Renault, per intraprendere un'alleanza che si presenterebbe del tutto inedita. Dal quartier generale BMW per il momento invece non giungono informazioni, anche se forse potrebbe tornare in auge una vecchia ipotesi di avvicinamento al gruppo Fiat.   

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BMW, IL MATRIMONIO NON SI FA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Mercato Europa: a gennaio +10,1%, bene FCA

Mercato Europa: a gennaio +10,1%, bene FCA

Il mercato auto europeo inizia molto bene il 2017, portando una crescita a due zeri alla maggior parte dei Gruppi automobilistici.

Psa interessata all

Psa interessata all'acquisizione di Opel?

Il Gruppo francese (Peugeot, DS, Citroen) potrebbe trattare con General Motors per rilevare Opel.

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: cancellata la produzione

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: cancellata la produzione

I dirigenti Alfa hanno bocciato la Giulia Sportwagon, che quindi non arriverà mai sul mercato. Il marchio punta sul nuovo SUV Stelvio.