Chiude lo storico marchio Saab

Fallite le trattative tra General Motors e Spyker per la compravendita della casa svedese. Che chiude i battenti dopo 62 anni di attività

Chiude lo storico marchio Saab

Tutto su: Saab

di Andrea Barbieri Carones

18 dicembre 2009

Fallite le trattative tra General Motors e Spyker per la compravendita della casa svedese. Che chiude i battenti dopo 62 anni di attività

Dopo anni dedicati alla costruzione di aerei e alle automobili, Saab chiude. Sono infatti fallite le trattative tra General Motors, proprietaria della casa svedese, e Spyker, l’azienda olandese fondata nel 2000, specializzata nelle auto sportive artigianali e interessata all’acquisto.

Per questo motivo il colosso di Detroit non avrà altra soluzione che dismettere il marchio europeo mantenendo in vita le garanzie verso i propri clienti e onorando i creditori.

La congiuntura attuale, difficile non solo per il settore automobilistico, ha dato il colpo finale a un’azienda che non hai mai avuto alti volumi di vendite ma che comunque ha varato prodotti interessanti come la 96 degli anni Sessanta e la 900 turbo degli anni Ottanta, che stava sfondando come auto molto alla moda tra un certo pubblico che alcuni definivano snob.[!BANNER]

Gli appassionati Saab, però, non devono disperare: in seguito al fallimento delle trattative per vendere il costruttore svedese alla piccola azienda Koenigsegg, GM ha ceduto alla cinese Beijing automotive i diritti di proprietà intellettuale dei modelli 9-3 e 9-5, che prenderanno il testimone ideale della Saab proseguendone la filosofia.