Si rafforza l'alleanza BMW-Brilliance

Investimenti per oltre 560 milioni di euro per realizzare un nuovo impianto in Cina dove produrre 100.000 vetture l'anno

BMW spinge l'acceleratore verso la Cina. Il Gruppo tedesco e Brilliance hanno siglato un accordo per la realizzazione di un secondo impianto produttivo che sorgerà nella città di Shenyang. L'intesa prevede un investimento di oltre 5 miliardi di yuan, pari a circa 560 milioni di euro. I lavori di costruzione partiranno nel corso del 2010, mentre la messa in produzione effettiva delle vetture è attesa per l'inizio del 2012.

L'impianto di Shenyang, che si affiancherà a quello già esistente, consentirà di produrre a regime circa 100.000 vetture l'anno. Le 2 società hanno dato vita alla joint venture nel 2003. Brilliance, ottavo marchio automobilistico cinese, e Bmw realizzano attualmente la Serie 3 e Serie 5, la cui produzione totale raggiunge i 150.000 esemplari.

In questo senso la nuova struttura - che richiederà la creazione di 1.000 nuovi posti di lavoro - permetterà di accrescere i livelli produttivi a quota 250.000 unità. Oltre alle berline dagli stabilimenti cinesi potrebbero uscire anche la coupé Bmw Serie 1 e la Suv X3.

Il mercato cinese si sta rivelando un contesto favorevole per il Gruppo tedesco che nello scorso mese di ottobre ha registrato un incremento delle vendite dell'81% su base annua, commercializzando 9.558 vetture. A oggi la Cina rappresenta per la Casa bavarese il quarto mercato nel panorama internazionale dopo Stati Uniti, Germania e Gran Bretagna.

Se vuoi aggiornamenti su BMW inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 12 novembre 2009

Altro su BMW

Bmw aggiorna la gamma sportiva di Serie 4
Anteprime

Bmw aggiorna la gamma sportiva di Serie 4

Novità di dettaglio al corpo vettura ma di rilievo nella dotazione di bordo; motorizzazioni confermate per Serie 4 Coupé, Cabrio e Gran Coupé.

Car Sharing: con DriveNow arrivano le Bmw i3
Ecologiche

Car Sharing: con DriveNow arrivano le Bmw i3

Il car sharing premium della Casa dell’elica dedicato alla città di Milano si arricchisce con le vetture elettriche Bmw i3.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa
Cronaca

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.