Ancora 500 esemplari per la Dodge Viper

La supercar dell’Ariete resterà in produzione fino al prossimo Luglio. Ripresa della produzione nel 2012 con motore Maserati o Alfa

Ancora 500 esemplari per la Dodge Viper

di Francesco Giorgi

05 novembre 2009

La supercar dell’Ariete resterà in produzione fino al prossimo Luglio. Ripresa della produzione nel 2012 con motore Maserati o Alfa

Per quasi vent’anni (sembra ieri, ma i primi esemplari sono datati 1991) ha costituito l’icona della supercoupé – super roadster di chiara impronta Yankee: sotto il cofano, un enorme V10 da 8 e 8,4 litri, dall’anacronistica distribuzione ad aste e bilancieri, ma dalla potenza di 600 CV. Un’estetica personale che di più non si può, caratterizzata da un cofano anteriore incredibilmente lungo e dai 2 sedili posti praticamente a ridosso delle ruote posteriori.

La Dodge Viper, anti-Corvette per eccellenza, è l’ultimo esempio di vera muscle car, tutta potenza pura e poche concessioni al comfort. La vettura che ha fatto e fa sognare milioni di appassionati in tutto il mondo, e che porta nel DNA i geni delle grandi coupé degli anni ’60 e ’70 ha contribuito non poco a sviluppare l’immagine sportiva Dodge. Bene, ora si prepara a uscire di scena. Proprio così, la Viper a breve passerà la mano. La supercar del gruppo Chrysler è una delle prime vittime Fiat per dar nuovo corso al marchio americano.

Della Viper, secondo l’attuale configurazione, saranno realizzati ancora 500 esemplari fino a luglio 2010. Niente paura però perché si tratta di un “Arrivederci” e non un “Addio”. Verso l’estate del 2012, la muscle car del Gruppo Chrysler tornerà con un modello tutto nuovo, che sarà equipaggiato con componentistica proveniente dalla tecnologia Fiat. Secondo alcune “voci”, la Viper del futuro sarà realizzata con componenti Maserati. Secondo altri pareri, per contenere i costi, i propulsori saranno di origine Alfa.

No votes yet.
Please wait...