Ferrari: pronta alla crescita

Nuovi modelli e motori ibridi a partire dal 2019

Ferrari: pronta alla crescita

Tutto su: Ferrari

di Valerio Verdone

05 maggio 2017

Nuovi modelli e motori ibridi a partire dal 2019

La Ferrari vola, non solo sui campi di gara, come dimostrano i risultati del primo trimestre 2017, ma il Cavallino Rampante vuole crescere ancora, portare nelle casse ancora più guadagni senza tuttavia compromettere la sua immagine esclusiva.

In che modo? Aumentando le vendite, fino a 10.000 vetture l’anno entro il 2020, come ha svelato Sergio Marchionne in una conference call. Nel breve periodo si vedranno gli effetti della nuova 812 Superfast, poi al Salone di Francoforte arriverà un nuovo modello che, come sempre, calamiterà l’attenzione di appassionati ed addetti ai lavori.

Non ci sarà un secondo Brand, come quello Dino, tanto ipotizzato, mentre nel 2019 arriveranno le powerunit ibride, al momento disponibili solamente sull’ormai terminata LaFerrari. In questo modo i V12 rimarranno in produzione, così come i V8, mentre ci potrebbero essere anche modelli meno estremi.

L’obiettivo è quello di migliorare i risultati nel mercato dell’area Asia-Pacifico e questo potrebbe, ma il condizionale è d’obbligo, voler dire anche l’arrivo di un modello completamente differente rispetto a quelli della gamma attuale.

Ma chiaramente, al momento, tutti i riflettori sono puntati sulla F1, dove Vettel è al comando della Classifica Piloti con 13 punti di vantaggio su Hamilton, mentre nella graduatoria riservata ai costruttori, la Ferrari segue solamente ad 1 punto di distanza la Mercedes.