Mercato Europa: a gennaio +10,1%, bene FCA

Il mercato auto europeo inizia molto bene il 2017, portando una crescita a due zeri alla maggior parte dei Gruppi automobilistici.

Il mercato auto europeo ha iniziato l'anno 2017 con il piede giusto: secondo gli ultimi dati le immatricolazioni di auto nuove nel Vecchio Continente relative al mese di gennaio sono state ben 1.203.958, registrando così un +10,1% rispetto alle 1.093.878 unità distribuite nello stesso periodo del 2016. Per il mercato europeo 28+EFTA è il 39esimo mese di crescita su 41, inoltre si tratta del secondo gennaio con più di 1 milione di auto distribuite. La crescita sembra dunque consolidarsi sempre di più, anche grazie al Gruppo Volskwagen uscito quasi indenne dallo scandalo del dieselgate.

Con un +10,1%, l'Italia segue  la media europea, ma se analizziamo i volumi di vendita il nostro Paese risulta a terzo posto superando la Francia. Tutti i costruttori internazionali  e così l'Europa dei 28+EFTA ricalca gli ottimi risultati dello socrso anno, anche se esperti e analisto del settore avvertono che la crescita viene spinta dalle continue ed aggressive promozioni effettuate delle Case automobilstiche e dalle concessionarie, senza dimenticare l'iniezione che arriva dal settore noleggio.

A parte i dati relativi alla Francia che vanta volumi di vendita sulle 153.046 unità (+10,6%), altri importanti Stati europei hanno visto crescere con cifre a due zeri i numeri di vetture nuove distribuite: la Germania ha immatricolato ben di 241.399 auto (+10,5%)m così come la Gran Bretagna con 174.564 vendite  (+2,9%), mentre la Spagna registra 84.515 vendite, totalizzando un +10,7%.

Passando ai Costruttori, le buone notizie sono arrivate quasi per tutti: Volkswagen tiene saldo il comando con 290.847 unità e una crescita del 10%, grazie alle ottime performance dei brand di lusso e sportivi (Bentley, Lamborghini e Bugatti). Al secondo posto c'è il Gruppo PSA che gode di ottima salute grazie alle 121.892 unità vendute che equivalgono ad un +6,5%, senza però dimenticare il cattivo risultato di DS che ha accusato una flessione del  32,9%.

Parlando invece di costruttori, quelli ad aver portato a casa un segno negativo sono: Chevrolet che detiene il primato negativo con un -40,7%,  Mazda (-9,1%), Jaguar Land Rover (-2,8%) ed Honda (-8,1), mentre il brand premium giapponese Lexus contiene le sue perdite con  un -2,7%. Nonostante gli ottimi risultati di FCA che sono stati elencati prima, tra i brand del Gruppo italo-americano "soffre" Jeep. Il marchio yankee di 4x4 dopo tantissimi mesi di crescita vigorosa cede una flessione del 5,6%, passando così da 7.853 a 7.414 unità distribuite.

 

 

Se vuoi aggiornamenti su MERCATO EUROPA: A GENNAIO +10,1%, BENE FCA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 16 febbraio 2017

Vedi anche

Mercato Auto: a febbraio rallenta la crescita, bene FCA

Mercato Auto: a febbraio rallenta la crescita, bene FCA

Il mercato auto rallenta la sua crescita nel mese di febbraio, ma Italia e il Gruppo FCA continuano a macinare ottimi risultati.

Volkswagen e Tata: prove di una nuova alleanza strategica

Volkswagen e Tata: prove di una nuova alleanza strategica

Il Gruppo tedesco e il colosso indiano hanno firmato un memorandum d’intesa che anticipa una partnership per lo sviluppo di componenti e nuovi modelli

Salone di Ginevra 2017: la situazione del mercato auto

Salone di Ginevra 2017: la situazione del mercato auto

La rassegna si apre in un clima positivo per l’andamento vendite. Tiene banco l’acquisizione di Opel e Vauxhall da parte di PSA.