Mercato auto: a marzo in Italia +17,4%

Il presidente di Federauto frena gli entusiasmi, suggerendo di aspettare i prossimi dti relativi alle immatricolazioni in Italia.

Mercato auto: a marzo in Italia +17,4%

di Francesco Donnici

15 aprile 2016

Il presidente di Federauto frena gli entusiasmi, suggerendo di aspettare i prossimi dti relativi alle immatricolazioni in Italia.

Il mercato europeo dell’auto continua la sua crescita anche nel mese da poco trascorso: a fare da traino al mercato del Vecchio Continente è l’Italia che a marzo ha segnato un +17,4% rispetto al medesimo periodo del 2015. Ancora più entusiasmante il dato trimestrale delle immatricolazioni nella nostra penisola pari ad un + 20,8%, mentre l’Europa si ferma a +8,2%. Questi sono i dati diffusi da ACEA, l’associazione dei costruttori di auto europei che nei paesi dell’Unione europea ha rilevato un dato complessivo nel mese di marzo pari a +6%.

Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto commenta così i dati di ACEA: “A marzo l’ottima performance italiana è ancora condizionata dalle forti promozioni messe in campo dalle case automobilistiche e dai concessionari. Si tratta di campagne straordinarie, concepite per spingere la ripresa di un settore fondamentale per l’economia del Paese. Ma come tutte le iniziative eccezionali –  il presidente dell’associazione che rappresenta i concessionari di tutti i marchi commercializzati in Italia ha inoltre aggiunto   – queste misure sono destinate a ridursi. Per questo  occorre essere cauti nell’entusiasmo e attendere i dati del prossimo trimestre per confermare una crescita strutturale del settore”.

Dopo l’Italia la crescita del mercato auto  è stata registrata  anche  in Francia (+7,5%) e Gran Bretagna (+5,3%), mentre la Spagna ha segnato un calo (-0,75%) e la Germania è risultata stabile (-0,04%).

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...