Bilancio BMW AG: nel 2008 flessione moderata

Il fatturato scende del 5%, ma è prevista comunque una chiusura in positivo

Bilancio BMW AG: nel 2008 flessione moderata

Tutto su: BMW

di Redazione

10 febbraio 2009

Il fatturato scende del 5%, ma è prevista comunque una chiusura in positivo

.

Sorride, se possibile, il Gruppo Bmw alla luce del bilancio per l’anno 2008: poteva andare peggio, stando ai risultati comunicati dalle altre Case automobilistiche vittime della crisi.

Il fatturato per l’anno appena trascorso è diminuito del 5%, circa 53,197 milioni di euro rispetto ai 56,018 milioni del 2007; hanno influito sul risultato, ed è ormai noto, la reticenza all’acquisto di veicoli nuovi e la mancata stabilizzazione nei mercati dell’usato in un quarto trimestre, per molti, da incubo.

Gli introiti del settore auto, core business del Gruppo tedesco, sono scesi, in totale, del 9,4%. In tale contesto, però,  è da segnalare il successo di MINI e Rolls Royce che, sommati ai dati del marcio  BMW, hanno garantito un volume di vendita globale di 1.435.876 veicoli pari ad una flessione del 4,3% (1.500.678 i veicoli venduti nel 2007).

Rolls Royce, marchio rilevato nel 2003 dalla Casa di Monaco di Baviera, ha fatto registrare una crescita nelle vendite del 20,0% passando da 1000 a circa 1200 veicoli venduti, ad evidenziare il fatto che i beni di lusso non conoscono crisi. MINI realizza invece il record di 232.425 unità, mentre Bmw si conferma leader tra le europee più vendute negli States nonostante una flessione del 15,2% del venduto. La Germania rimane il secondo mercato del Gruppo con un totale di 284.353 unità vendute (-0,1% solamente).

Gli investimenti, destinati nel 2008 alle linee di produzione di nuovi modelli come la Serie 7, la Z4, l’X1 e la MINI Cabrio, sono scesi a 4.204 milioni di euro (-1,5%) mentre i servizi finanziari sono cresciuti del 3,1%, per un volume di nuovi contratti con i clienti pari a 29.341 milioni di euro;  ridotta di circa 7.000 elementi la forza lavoro.

Nonostante il peggioramento della crisi economica e finanziaria, quindi, il bilancio chiuderà in positivo grazie anche all’ottimo risultato del settore moto. E’ atteso per la metà di Marzo il rapporto annuale.