Seat: vendute oltre 200.000 unità nel primo semestre 2014

Seat chiude il primo semestre del 2014 con numeri molto buoni, tanto da riuscire a superare le 200.000 unità vendute con una crescita del 9,9%.

Seat: vendute oltre 200.000 unità nel primo semestre 2014

di Giuseppe Cutrone

18 luglio 2014

Seat chiude il primo semestre del 2014 con numeri molto buoni, tanto da riuscire a superare le 200.000 unità vendute con una crescita del 9,9%.

Le vendite complessive di Seat per il primo semestre del 2014 sono più che soddisfacenti e mettono in evidenza un segno positivo con una crescita del 9,9% rispetto ai primi sei mesi dell’anno passato, quando furono vendute in totale 182.200 vetture.

La casa spagnola ha annunciato di aver distribuito 200.200 veicoli da gennaio a giugno, registrando un contemporaneo aumento della produzione pari all’11,1%. Secondo Seat, il merito di questi buoni risultati va dato per buona parte al successo della Seat Leon, un modello venduto in 78.600 unità la cui crescita si attesta al 62,3%, mostrandosi capace di regalare soddisfazioni al costruttore anche nella versione station wagon, scelta da 21.200 clienti.

Tra gli altri modelli della gamma attuale si segnala la Seat Alhambra, che si mette in mostra per essere riuscita ad aumentare la propria presenza sul mercato del 19,4%, con un totale di 11.400 esemplari venduti.

Uno sguardo all’andamento di Seat nei vari mercati evidenzia un aumento delle consegne pari al 10,5% nell’Europa occidentale, con una quota passata dal 2,4% del 2013 al 2,5% attuale. Nell’area orientale del continente il successo è ancora maggiore grazie a una crescita del 78,2% corrispondente a 12.900 immatricolazioni.

Il marchio di Martorell raddoppia le proprie prestazioni in Portogallo rispetto alla prima parte del 2013, riuscendo a fare registrare aumenti in doppia cifra in Spagna, Germania, Regno Unito e Italia, dove il semestre si è chiuso con un buon +16,9% e 5.770 vetture consegnate.