BMW: la più sostenibile per Dow Jones

Per il quinto anno il Gruppo bavarese si è aggiudicato la palma di azienda più “sostenibile” fra gli indici del Dow Jones Sustainability Group

BMW: la più sostenibile per Dow Jones

Tutto su: BMW

di Francesco Giorgi

04 settembre 2009

Per il quinto anno il Gruppo bavarese si è aggiudicato la palma di azienda più “sostenibile” fra gli indici del Dow Jones Sustainability Group

.

La BMW si dimostra affidabile… anche negli indici di Borsa, secondo uno studio reso noto dal da SAM Group, agenzia che si occupa della redditività dei più importanti titoli sulla base della sostenibilità delle aziende.

L’analisi è arrivata osservando l’andamento delle quotazione BMW negli indici del Dow Jones Sustainability Group (DJSI) a seguito dello studio delle strategie aziendali sostenibili, nei quali è stato evidenziato che per il quinto anno consecutivo il Gruppo BMW si è dimostrato leader nel settore dell’automobile. Il risultato, dunque, è stato che il Marchio è stato dichiarato come l’azienda automobilistica più sostenibile del mondo.

E’ da rimarcare che la BMW è l’unica realtà automobilistica ad essere stata menzionata in questa “classifica” dal 1999, anno nel quale sono iniziate le rilevazioni sulla sicurezza e la sostenibilità dei titoli allo Stock Exchange.

Secondo i dirigenti di Monaco di Baviera, gli step che hanno portato a questo risultato sono il frutto di un lungo percorso verso una sostenibilità sempre maggiore, iniziato quasi 10 anni fa: dallo sviluppo di sistemi per il risparmio di carburante alle progettazioni di veicoli mossi da energie “alternative” fino ai processi industriali per il riciclaggio dei materiali; passando attraverso iniziative sociali a beneficio dei 100 mila dipendenti del Gruppo BMW.

Non a caso, alcune settimane fa è stata creata la Commissione di Sostenibilità, interna al Consiglio di Amministrazione, che si occupa di determinare le strategie necessarie verso efficaci processi di sostenibilità.