Chi si rivede: torna la Spyker!

Il brand olandese realizzerà vetture elettriche

Ci sono costruttori che a volte ritornano, marchi che hanno avuto il loro momento di gloria per poi sprofondare nell'oblio, nomi storici che vengono riproposti, brand in difficoltà finanziarie che hanno trovato nuova linfa vitale. Bene, la Spyker appartiene sicuramente a questo gruppo, visto che aveva fatto perdere le sue tracce proprio quando gli appassionati delle supercar avevano iniziato a familiarizzare con i suoi modelli dal fascino particolare.

In realtà si tratta di un secondo tentativo, visto che nel 2000, il Marchio risorse dalle ceneri in cui era finita nel 1929. Ma questa volta non ci sono auto sportive nel futuro della Spyker, ma auto ed aerei elettrici. Si, perché poi in fin dei conti, nei primi anni del 1900, la Casa olandese produceva anche aerei e motori aeronautici.

Per sottolineare ulteriormente le sue intenzioni, la Spyker è pronta a fondersi con l'azienda statunitense Volta Volare, che è specializzata sulla realizzazione di aerei con motori elettrici. Certo, le auto prodotte dalla Spyker, seppur ad impatto zero, non potranno prescindere da una linea esclusiva e da finiture di classe.

Se vuoi aggiornamenti su CHI SI RIVEDE: TORNA LA SPYKER! inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 04 agosto 2015

Vedi anche

Daimler: auto EV e batterie in Cina per aumentare le vendite Mercedes?

Daimler: auto EV e batterie in Cina per aumentare le vendite Mercedes?

Una news dal Web riporta che fra i piani a medio termine, da parte di Stoccarda, potrebbe esserci la produzione di auto elettriche in Cina.

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti

Ad Oxford si celebra la Mini 3.000.000: è una Clubman John Cooper Works; dal 2001, la capacità produttiva è salita a 1.000 unità al giorno.

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

La Giulia tra le 7 finaliste del prestigioso concorso.