Mercato auto: nel 2013 – 1,8% di vendite in Europa

Nonostante il lieve rialzo nel mese di dicembre, il 2013 è stato un anno da dimenticare per il mercato europeo dell’auto.

Mercato auto: nel 2013  - 1,8% di vendite  in Europa

di Francesco Donnici

16 gennaio 2014

Nonostante il lieve rialzo nel mese di dicembre, il 2013 è stato un anno da dimenticare per il mercato europeo dell’auto.

Per il mercato automobilistico europeo, il 2013 è stato l’anno peggiore degli ultimi 18 anni, a causa della flessione che ha raggiunto l’1,8% delle vendite totali dei paesi appartenenti all’Unione Europea, con un risultato di 12.308.215 unità immatricolate, contro le 12.528.093 del 2012. Secondo i dati riportati dall’ACEA, si tratta del sesto calo consecutivo e del peggior dato dal 1995, anche se nel mese di dicembre c’è stato un leggero incremento del 13%, con 948.090 automobili vendute.

Nonostante il deciso calo, risulta invariata la posizione dei cinque mercati principali relativi al mercato automobilistico europeo: al primo posto si colloca la Germania con 2.952.431 unità (-4,2%), sul secondo gradino del podio troviamo la Gran Bretagna con 2.264.737 (+10,8%), al terzo posto si posiziona la Francia con 1.790.456 (-5,7%), mentre subito dopo troviamo l’Italia con 1.303.534 auto vendute, all’ultimo posto della classica troviamo invece la Spagna con 722.703 vetture vendute (+3,3%).

I numeri che preoccupano di più riguardano però l’Italia, considerando che il nostro paese è quello che ha subito il maggiore calo di vendite e che ha registrato a dicembre il rialzo minore (+1,4%). La motivazione di questi dati estremamente negativi può essere cercata nella instabilità politica-economica del nostro paese e nella mancanza di politiche efficaci al rilancio dei consumi. Non è un caso che la Gran Bretagna e la Spagna, grazie all’aiuto degli incentivi governativi, stiano uscendo molto più rapidamente da questa pesante crisi che attanaglia il settore. Inoltre il mercato italiano ha un estremo bisogno di una riduzione del carico fiscale e di una facilitazione all’accesso del credito.

Anche il Gruppo Fiat rispecchia ovviamente il pessimo andamento del mercato nostrano: nel 2013 la Casa del Lingotto ha immatricolato in Europa circa 741 mila vetture, raggiungendo una quota del 6%, mentre nell’intero anno si è registrata una flessione del 7%. Il mese di dicembre ha regalato però un po’ di fiato alle vendite del Costruttore italiano, grazie ad una crescita del 2,3% che comunque rimane decisamente inferiore rispetto alla media degli altri Gruppi europei.

In realtà, ad eccezione dell’Italia, il Gruppo Fiat  ha visto crescere i propri volumi di vendita sia nel Regno Unito (+12,2%) che in Spagna (13,7%). Nel mese di dicembre invece, il marchio Fiat ha segnato una pesante risalita in un tutti i principali mercati europei, mentre il brand Jeep  è cresciuto in Germania (+3,8% in tutto il 2013 ) e nel mese di dicembre nel Regno Unito (+58,3% a dicembre), Lancia ha conquistato in Francia un +24,9% nel mese di dicembre e Alfa Romeo un +7,9% nel Regno Unito  nel solo mese di dicembre.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...