Aston Martin Cygnet: terminata la produzione

La lussuosa citycar del marchio britannico realizzata sulla base della Toyota iQ esce di produzione a causa delle scarse vendite.

Aston Martin Cygnet Model Year 2012

Altre foto »

La Aston Martin Cygnet esce fuori produzione.  La drastica decisione è stata diramata direttamente dalla Casa di Gaydon tramite un laconico comunicato ufficiale che sancisce la fine del ciclo produttivo della poco fortunata ed apprezzata citycar firmata dal nobile Costruttore inglese.

La Cygnet è stato  un ardito esperimento che ha visto come protagonista una normale Toyota iQ, trasformata per l'occasione in una citycar estremamente lussuosa ed opulenta, caratterizzata   dall'utilizzo di materiali rari e  pregiati, mentre la meccanica risulta tutt'altro che sportiva, considerando l'utilizzo dell'unità 1.3 litri da 98 CV di origine Toyota.

Il listino della Cygnet risulta di oltre 41.000 euro, senza dimenticare che per acquistare un esemplare della vettura  è necessario possedere un'Aston Martin appartenente all'attuale gamma. Tutti questi fattori, uniti al problema delle lunghe liste di attesa - legate ad una bassa produzione - ne hanno determinato l'insuccesso di vendite, fino al punto di spingere  i vertici dell'azienda britannica ad anticipare la fine della produzione del discusso modello.

Se vuoi aggiornamenti su ASTON MARTIN CYGNET inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 30 settembre 2013

Altro su Aston Martin Cygnet

Aston Martin: vedremo una Cygnet V12?
Concept

Aston Martin: vedremo una Cygnet V12?

Aston Martin vorrebbe installare il 5.9 litri (V12 Vantage) nel minuscolo corpo vettura della Cygnet. Sarà vero?

Aston Martin Cygnet by Kahn
Tuning

Aston Martin Cygnet by Kahn

Arriva dalla Gran Bretagna, precisamente da Kahn, una reinterpretazione in chiave sportiva della Aston Martin Cygnet, la piccola citycar di lusso.

Aston Martin: la Cygnet è stata un insuccesso
Mercato

Aston Martin: la Cygnet è stata un insuccesso

Il presidente di Aston Martin, Bez, ammette le difficiltà sul mercato della Cygnet, penalizzata da bassi volumi di produzione e dalla poca pubblicità.