FCA: la Maserati prenderà il posto di Ferrari

Si tratta di un avvicendamento dettato dall’uscita della Casa di Maranello dal Gruppo FCA.

FCA: la Maserati prenderà il posto di Ferrari

di Valerio Verdone

13 luglio 2015

Si tratta di un avvicendamento dettato dall’uscita della Casa di Maranello dal Gruppo FCA.

La Maserati di oggi è senza dubbio una realtà consolidata con un futuro roseo davanti, un quadro impensabile solo qualche anno fa, reso possibile grazie all’impegno assunto dal Gruppo FCA nei confronti di questo brand tanto prestigioso quanto affascinante.

Non è un caso, quindi, se nel 2014 il Tridente ha fatto segnare un incremento delle vendite del 136%, per un totale di 36.500 unità. Si tratta di numeri a cui hanno contribuito in maniera sostanziale sia la Ghibli che la Quattroporte.

Purtroppo il 2015 non è iniziato in maniera altrettanto convincente, ma ciò non ha scoraggiato l’amministratore delegato del Gruppo FCA, ovvero Sergio Marchionne, a puntare forte sul Tridente: “Maserati è molto importante e diventa ora il nostro Marchio più ambito e lussuoso”, ha affermato di recente durante un’intervista a Bloomberg.

In pratica, si tratta di una sorta di staffetta di lusso tra la Ferrari e la Maserati dopo l’uscita del Cavallino Rampante dal Gruppo FCA. Una responsabilità importante per la Casa di Modena, che presto potrà contare su nuovi modelli come il SUV Levante e la coupè Alfieri.

Così, dopo aver compiuto 100 anni, la Maserati si appresta a vivere una seconda vita al vertice del Gruppo FCA e si ritrova a lottare su mercati importanti, come quello americano, contro i marchi premium teutonici.