Lamborghini Aventador: 2000 esemplari in 2 anni

L’attuale supercar V12 firmata Lamborghini raggiunge un importante successo commerciale.

Lamborghini Aventador: 2000 esemplari in 2 anni

di Valerio Verdone

07 giugno 2013

L’attuale supercar V12 firmata Lamborghini raggiunge un importante successo commerciale.

L’avevamo detto che questa Lamborghini aveva un fascino magnetico, irresistibile, per via di una linea spettacolare e di un potenziale prestazionale spaventoso. A due anni dal suo debutto sul mercato, i risultati commerciali hanno dato ragione all’Aventador, che ha letteralmente sbancato, soprattutto in America.

>> Guarda la gallery della Lamborghini Aventador

La Aventador numero 2.000, contraddistinta dalla livrea “Nero Nemesis”, è stata acquistata da Thaddeus Arroyo, dirigente di AT & T, già proprietario di una Gallardo LP 550-2 Spyder. Fatale fu un test-drive a Palm Beach, in occasione di un evento Lambo in Florida. Come non capirlo, anche noi del resto, quando l’abbiamo provata, abbiamo faticato non poco nel restituirla agli uomini Lamborghini dopo una giornata di guida intensa.

La cosa che impressiona, se paragoniamo l’Aventador alla Murcielago, è che il modello precedente ha impiegato 4 anni e mezzo per ottenere gli stessi volumi di vendita, e questo nonostante il periodo economico meno sfavorevole di quello odierno.

In media vengono prodotte 5 Aventador al giorno nello stabilimento di Sant’Agata Bolognese, ma a quanto pare, se il trend continuasse ad essere questo, forse la Lamborghini potrebbe incrementare la forza lavoro per ridurre i tempi. Ma questa è solo un’ipotesi, che andrebbe a cozzare con l’esclusività di un prodotto garantita da una cura maniacale per i dettagli.

Comunque, non rimane che essere ottimisti anche per il futuro, visto che la Roadster aumenterà le vendite e che la sportivissima SV non dovrebbe tardare ad arrivare…