Vendite in Europa: il peggior febbraio dal 1991

Le immatricolazioni segnano un calo del 10,2% rispetto al 2012. Male la Fiat, la Gran Bretagna fa eccezione e guadagna un +7,9%.

L'andamento negativo che i mercati europei hanno registrato alla fine del 2012 (-8,2%) non risparmia le immatricolazioni dei primi mesi del 2013: lo scorso febbraio, nei 27 Paesi dell'Unione europea e nei quattro dell'Efta (Islanda, Norvegia, Liechtenstein e Svizzera), le consegne avvenute sono state 829.359, -10,2% rispetto allo stesso mese del 2012, e nel bimestre gennaio-febbraio 1.748.071, il 9,3% in meno rispetto allo stesso periodo del 2012.

L'Acea, l'Associazione dei costruttori europei di automobili, ha sottolineato come i dati attestino il peggior febbraio mai registrato dalla sua fondazione (1991) e, escludendo i mesi di agosto, il numero più basso di immatricolazioni dall'inizio dei rilevamenti dati nell'Unione europea dei 27, cioè dal 2003.

Le vendite Fiat a febbraio in Europa sono state poco meno di 56mila, con una flessione del 15,7% rispetto allo stesso mese del 2012. A pesare sulla media, ha fatto sapere con una nota il Lingotto, è stato soprattutto il risultato negativo del mercato italiano, che ha perso il 17,4% delle vendite in febbraio.

>> Fiat salva nel 2012 solo grazie a Chrysler

Unica eccezione in un mercato in crisi la Gran Bretagna: le vendite, sostenute dalle offerte promozionali di case automobilistiche e concessionari, hanno registrato un nuovo aumento, il dodicesimo consecutivo, con +7,9% e 66.749 vetture immatricolate.

Se vuoi aggiornamenti su VENDITE IN EUROPA: IL PEGGIOR FEBBRAIO DAL 1991 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Eleonora D'Uffizi | 19 marzo 2013

Vedi anche

Mercato Europa: a gennaio +10,1%, bene FCA

Mercato Europa: a gennaio +10,1%, bene FCA

Il mercato auto europeo inizia molto bene il 2017, portando una crescita a due zeri alla maggior parte dei Gruppi automobilistici.

Psa interessata all

Psa interessata all'acquisizione di Opel?

Il Gruppo francese (Peugeot, DS, Citroen) potrebbe trattare con General Motors per rilevare Opel.

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: cancellata la produzione

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: cancellata la produzione

I dirigenti Alfa hanno bocciato la Giulia Sportwagon, che quindi non arriverà mai sul mercato. Il marchio punta sul nuovo SUV Stelvio.