Fiat 500: la nuova generazione nascerà in Polonia

Indiscrezioni non confermate vorrebbero Fiat orientata a concentrare la produzione della prossima 500 nel solo stabilimento polacco di Tychy.

Fiat 500: la nuova generazione nascerà in Polonia

di Giuseppe Cutrone

13 febbraio 2013

Indiscrezioni non confermate vorrebbero Fiat orientata a concentrare la produzione della prossima 500 nel solo stabilimento polacco di Tychy.

Alcune indiscrezioni in arrivo dagli USA affermano che Fiat è intenzionata a cambiare rotta per quanto riguarda la produzione della prossima Fiat 500 attesa al debutto nel 2015.

La modaiola citycar, infatti, potrebbe abbracciare una strategia industriale che prevede l’assemblaggio di tutte le varianti distribuite sui vari mercati mondiali in un unico stabilimento e non, come avviene adesso, in impianti diversi distribuiti tra Europa e America.

>> Guarda le immagini della Fiat 500 2013

Sebbene la notizia non sia stata confermata da alcuna fonte interna al gruppo Fiat-Chrysler, le indiscrezioni danno per certa la novità, sottolineando come lo stabilimento scelto per produrre in via esclusiva la prossima generazione della Fiat 500 sia quello di Tychy, in Polonia, ovvero quello che al Lingotto hanno definito più volte come uno degli impianti più efficienti ma che negli ultimi tempi, soprattutto dopo la decisione di costruire la nuova Fiat Panda a Pomigliano d’Arco, ha subito un calo di produttività.

La decisione del costruttore deriverebbe chiaramente dalla volontà di risparmiare sui costi di produzione, dato che concentrando tutta la produzione globale della 500 in un unico sito si eviterebbe la duplicazione di macchine e altre infrastrutture necessarie al montaggio del modello, il tutto a vantaggio di una migliore efficienza industriale.

Le voci hanno aperto delle discussioni in Nord America, dove si avanzano delle ipotesi riguardanti lo stabilimento Chrysler di Toluca dal quale attualmente escono circa 82.000 Fiat 500 all’anno destinate al mercato americano. Tra le tesi più accreditate c’è quella che l’impianto messicano si possa concentrare dal 2015 unicamente sulla produzione di modelli Chrysler.

No votes yet.
Please wait...