Opel Adam: 20.000 ordinazioni in una settimana

Ha ricevuto un’ottima accoglienza sul mercato la Opel Adam, che nei primi 7 giorni di commercializzazione ha visto registrare ben 20.000 ordini.

Opel Adam: 20.000 ordinazioni in una settimana

di Giuseppe Cutrone

31 gennaio 2013

Ha ricevuto un’ottima accoglienza sul mercato la Opel Adam, che nei primi 7 giorni di commercializzazione ha visto registrare ben 20.000 ordini.

La nuova citycar compatta Opel Adam ha esordito molto bene sui mercati in cui è stata commercializzata nei giorni scorsi, a conferma di come i progettisti tedeschi siano riusciti a creare una vettura che sembra piacere alla clientela, soprattutto a quella più giovane in cerca di un’auto di piccole dimensioni per muoversi agilmente in città.

I dati diffusi dal costruttore indicano infatti una partenza “sprint” per la piccola Opel Adam, che nei primi sette giorni di lancio ha fatto registrare ben 20.000 ordini. Su questo primo e parziale successo ha sicuramente influito l’ampia possibilità di personalizzazione della “modaiola” citycar, che può offrire al proprio pubblico 61.000 combinazioni diverse per gli esterni e circa 82.000 per quanto riguarda l’abitacolo.

>> Guarda tutte le immagini della nuova Opel Adam

Ad avere un peso molto forte in questa prima fase è stata l’ottima accoglienza ricevuta sul mercato tedesco, dove la Opel Adam ha fatto registrare la maggior parte delle ordinazioni. Adesso la vettura è attesa alle prime conferme, a partire dai prossimi mercati in cui è atteso il debutto, come spiegato dal vicepresidente del consiglio di amministrazione di Opel, Thomas Sedran: “È una partenza eccezionale per la nostra nuova piccola lifestyle prodotta a Eisenach, soprattutto se si pensa che in molti paesi europei dobbiamo ancora procedere al lancio sul mercato”.

I vertici di Opel indicano nella nuova Adam la “nuova ambasciatrice del marchio“, con la speranza che il successo del modello faccia da traino agli altri modelli del gruppo così da centrare quella ripresa che in casa General Motors attendono da tanto.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...