Fiat: benzina e diesel a 1 euro per 3 anni

Un'iniziativa tra Fiat e IP consentirà a chi sceglierà un modello del marchio italiano di fare benzina per tre anni pagando solo 1 euro al litro.

Fiat Punto 2012 e Fiat Punto 2012 TwinAir

Altre foto »

Il continuo rincaro dei prezzi di benzina e diesel sta contribuendo non poco a mettere in difficoltà il mercato dell'auto e così i costruttori sono chiamati ad "ingegnarsi" per rendere le loro offerte sempre più interessanti per il grande pubblico. In questo contesto arriva da Fiat una nuova iniziativa che cerca di limitare proprio il caro-carburanti ormai diventato insostenibile.

La promozione si chiama "Fino al 2015, benzina e gasolio a 1€" e nasce dalla collaborazione con IP. Fiat offrirà a chi acquisterà una vettura qualsiasi tra quelle presenti in gamma la possibilità di usufruire del prezzo bloccato per benzina e diesel a solo 1 euro al litro.

L'iniziativa prevede che all'atto dell'acquisto di un'auto nuova Fiat il cliente riceva una card attivata dal rivenditore e collegata a un PIN segreto, che sarà consegnato all'acquirente in una busta chiusa. La card, che non è ovviamente trasferibile ed è abbinata al veicolo acquistato, è già caricata con un certo ammontare di litri di benzina o gasolio per un valore che varia in rapporto al modello scelto. Nel comunicato in cui presenta la promozione Fiat prende a titolo di esempio una vettura di fascia media come la Fiat Bravo Multijet, la cui card conterrà un buono rifornimento complessivo di 2.000 litri, cioè circa 45.000 km se tradotto sulla base del consumo medio del modello in questione.

La card è valida fino al 31 dicembre 2015 e consente di viaggiare pagando i carburanti solamente 1 euro al litro (il prezzo medio del 1999) mediamente per circa due anni e mezzo dall'acquisto dell'auto, consentendo al cliente un notevole risparmio in termini di costi di mantenimento del proprio veicolo Fiat.

Per accedere al prezzo agevolato il possessore di una vettura rientrante nella promozione dovrà recarsi in uno dei 3.700 distributori IP aderenti all'iniziativa e consegnare la card al gestore. A quel punto sarà sufficiente digitare il PIN nell'apposito strumento e sarà possibile erogare fare rifornimento pagando i litri di carburante erogati (che saranno quindi detratti dal monte litri caricato nella carta) a prezzo agevolato.

In questo modo Fiat intende "scuotere" il mercato con un'iniziativa innovativa e finora unica nel suo genere. Per il costruttore italiano ciò comporterà l'obbligo di farsi carico del pagamento della differenza tra il prezzo praticato da IP alla pompa e quello scontato pagato dal cliente, con evidenti rischi nel caso in cui l'andamento dei prezzi dei carburanti dovesse proseguire la sua corsa al rialzo di questi mesi, ma potendo al tempo stesso contare su un incentivo molto forte per convincere i clienti a scegliere una propria vettura in una situazione di crisi economica in cui il costo di benzina e diesel è una voce di spesa molto importante per molti automobilisti italiani.

Se vuoi aggiornamenti su FIAT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 01 giugno 2012

Altro su FIAT

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario
Ecologiche

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario

Una Fiat Panda Natural Power è pronta a effettuare un lungo test che prevede di coprire 80mila km alimentata con biometano prodotto da acque fognarie.

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni
Ultimi arrivi

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni

La Casa del Lingotto celebra i sessant’anni della fiat 500 con numerose iniziative e una serie speciale protagonista a Ginevra.

Marchionne: produzione Fiat Panda via da Pomigliano
Curiosità

Marchionne: produzione Fiat Panda via da Pomigliano

La Fiat Panda sarà assemblata in Polonia per destinare l’impianto di Pomigliano alla produzione di modelli più complessi.