Renault-Nissan: l’alleanza punta ad AvtoVaz

L’alleanza franco-giapponese ha firmato un protocollo d’intesa con la Russia Technologies che le permetterà di controllare la AvtoVaz.

Lada Niva 4x4

Altre foto »

Per conquistare l'appetibile mercato russo, l'Alleanza Renault-Nissan ha deciso di intraprendere una joint venture con la società pubblica Russia Technologies che permetterà al Gruppo franco-giapponese di ottenere una maggioranza indiretta sul Costruttore AvtoVaz. Grazie al protocollo d'intesa firmato a Parigi tra le due società, l'Alleanza Renault-Nissan controllerà AvtoVaz - primo costruttore di automobili russo e produttore del marchio Lada.

L'operazione costerà all'Alleanza ben 750 milioni di dollari, necessari per acquisire entro la metà del 2014, il 67,13% del capitale della nuova Joint-venture. Facendo un rapido calcolo, entro la fine del 2014, la nuova joint-venture deterrà il 74,5% di AvtoVaz.

Ricordiamo che negli anni passati, Renault aveva acquisito il 25% della società russa ed in seguito aveva avviato una profonda riorganizzazione della società. Ora con l'entrata in gioco anche della Nissan (fino a questo momento non risulta azionista), le due case investiranno rispettivamente 300 milioni di dollari e 450 milioni di dollari. Dal canto suo, la Russian Technologies ridurrà il debito di AvtoVaz nei suoi confronti di ben 7 miliardi di rubli (circa 173,6 milioni di euro al cambio attuale), ottenendo come contropartita i ricavati dalla vendita anticipata degli attivi non strategici dell'azienda russa. Infine, il resto dei debiti di AvtoVaz (1.18 miliardi di euro) sarà prolungato a lungo termine e sarà senza interessi, in modo da assicurare un bilancio stabile e una buona liquidità di denaro.

Questa nuova partnership  permetterà al Costruttore Lada di realizzare una gamma completamente rinnovata e molto competitiva e contemporaneamente permetterà a Renault e Nissan di penetrare nel mercato russo in modo efficace, lanciando inediti modelli realizzati ad hoce sfruttando contemporaneamente la rete commerciale della Casa automobilistica russa. Cinque dei nuovi modelli prodotti da i tre marchi verranno realizzati nel nuovo impianto Togliatti della AvtoVaz, inaugurato un mese fa dal presidente russo Vladimir Putin. La nuova fabbrica è stata realizzata con un investimento di  525 milioni di dollari e permetterà una capacità produttiva di ben 350.000 unità l'anno. Oltre allo stabilimento Togliatti, la Joint venture dispone di altri tre impianti di produzione situati a Mosca, San Pietroburgo e Ljevsk.

Se vuoi aggiornamenti su RENAULT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 03 maggio 2012

Altro su Renault

Renault R.S.17, svelata la nuova monoposto di F1
Motorsport

Renault R.S.17, svelata la nuova monoposto di F1

La monoposto Renault che parteciperà al campionato 2017 del Mondiale di Formula 1 è stata svelata in anteprima al cospetto dei piloti ufficiali.

Renault Scenic dCi 130 CV vs Renault Grand Scenic dCi 160 CV: la prova su strada
Prove su strada

Renault Scenic dCi 130 CV vs Renault Grand Scenic dCi 160 CV: la prova su strada

La vettura tuttofare della Losanga si rinnova nel segno del design, mantenendo inalterate le solite doti di automobile fortemente versatile e ricca di comfort.

Nuova Renault Clio Turbo GPL: citycar ecosostenibile
Ultimi arrivi

Nuova Renault Clio Turbo GPL: citycar ecosostenibile

Renault arricchisce l’offerta della nuova CLIO con il nuovo motore TURBO GPL da 90 CV forte di brillanti prestazioni e costi di gestione molto bassi.