Marzo difficile per Mitsubishi Motors

Produzione e vendite in picchiata a Marzo 2009 per la Casa giapponese. Nemmeno il Giappone si salva

Marzo difficile per Mitsubishi Motors

di Redazione

01 maggio 2009

Produzione e vendite in picchiata a Marzo 2009 per la Casa giapponese. Nemmeno il Giappone si salva

.

Risultati disastrosi per Mitsubishi Motors a Marzo 2009. La Casa giapponese ha accusato un calo di vendite del 57,3% rispetto allo stesso mese dello scorso anno e il tredicesimo risultato negativo mensile consecutivo. I volumi di produzione in Giappone sono scesi complessivamente del 62,3% (65,3 il calo per le vetture e 35,3 per i veicoli commerciali), per effetto prevalentemente della crisi economica mondiale.

Per quanto riguarda i volumi di produzione oltreoceano, qui si può parlare di vera e propria débacle, dato che in USA la perdita è addirittura del 100 %, dove in considerazione delle scarse vendite alcuni stabilimenti sono stati temporaneamente chiusi. In Europa, la riduzione è stata “solo” del 39,3%.

I dati su base annuale (anno fiscale Aprile 2008-Marzo 2009) indicano che per la prima volta, in quattro anni, la produzione è calata perfino in Giappone: nella prima parte del 2008 il trend era ancora positivo, ma la recessione mondiale ha invertito man mano la tendenza. Negli altri mercati si va dal 41,9% del Nord America al -30,9% dell’Europa fino al 23% in meno dell’Asia.

Le esportazioni sono calate nel complesso del 24,6 %: si tratta della prima diminuzione che si registra dal 2004. In Asia, la situazione peggiore si è verificata in Cina, mentre hanno tenuto un po’ meglio la Malesia e le Filippine.

In Nord America, un lieve aumento delle consegne in Canada non è bastato a bilanciare la disastrosa performance degli Stati Uniti, mentre in Europa, soltanto l’Ucraina ha fatto registrare il segno positivo, mentre su tutti gli altri mercati nazionali le consegne sono calate vistosamente.