Aumento IVA: prezzi bloccati per Opel, Hyundai e Honda

Opel, Honda e Hyundai rispondono all'aumento dell'IVA al 21% applicando delle specifiche promozioni che tutelano i clienti fino a fine mese.

Hyundai ix35

Altre foto »

Come visto nei giorni scorsi, l'aumento dell'IVA dal 20 al 21% finirà inevitabilmente per incidere sul settore auto e gli automobilisti potrebbero ritrovarsi a dover sborsare fino a diverse centinaia di euro in più per l'acquisto di un'auto nuova.

Per evitare tali "surplus" di prezzo che risultano poco opportuni in periodi di crisi come quello che il settore delle quattro ruote sta attraversando, alcuni costruttori, Opel, Hyundai e Honda, hanno pensato di mettere a punto delle specifiche campagne promozionali che consentiranno ai clienti di aggirare l'aumento dell'IVA deciso dal Governo, aumento che, pertanto, sarà assorbito in questo caso dal produttore e non peserà sui bilanci dei consumatori.

Per quanto riguarda Opel, la casa tedesca ha comunicato che quanti hanno sottoscritto un contratto per l'acquisto di un'auto nuova non vedranno aumentare il prezzo del saldo finale, così come chiunque acquisti un modello Opel entro il mese di settembre sarà a riparto dalla nuova IVA maggiorata. Si tratta di sconti che possono arrivare a circa 250 euro per i modelli più costosi della gamma, con il beneficio di essere peraltro cumulabili con altre eventuali iniziative commerciali in corso presso i rivenditori.

Anche Honda manterrà invariati i prezzi dei listini per tutti i contratti già stipulati ma in attesa della consegna dell'auto e del contestuale saldo, estendendo la promozione a tutti contratti che saranno acquisiti entro il mese in corso a prescindere dalla data di immatricolazione, che potrà quindi avvenire anche dopo settembre (al massimo comunque entro dicembre 2011), con sconti che arrivano quindi fino a circa 400 euro a seconda del modello. La casa giapponese, inoltre, ha comunicato che non applicherà l'IVA al 21% sui prezzi dei ricambi originali acquistati entro il 30 di questo mese, rinviando così i rincari su questi prodotti al mese di ottobre.

Alle case che stanno applicando delle promozioni in questi giorni si aggiunge anche Hyundai, che consentirà a quanti stipuleranno un contratto entro la fine del mese di beneficiare del prezzo bloccato con IVA al 20%. A far fede sarà la data della firma sul contratto, per un risparmio massimo di 300 euro valido per tutti i modelli dell'offerta attuale.

Se vuoi aggiornamenti su AUMENTO IVA: PREZZI BLOCCATI PER OPEL, HYUNDAI E HONDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 19 settembre 2011

Vedi anche

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti

Mini celebra 3 milioni di esemplari venduti

Ad Oxford si celebra la Mini 3.000.000: è una Clubman John Cooper Works; dal 2001, la capacità produttiva è salita a 1.000 unità al giorno.

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

Car of the Year 2017: ecco le auto finaliste

La Giulia tra le 7 finaliste del prestigioso concorso.

Alfa Romeo: 1.800 nuove assunzioni entro il 2018

Alfa Romeo: 1.800 nuove assunzioni entro il 2018

Il Gruppo FCA ha annunciato 1.800 nuovi posti di lavoro nello stabilimento di Cassino per la produzione della Stelvio.