Fiat: si avvicina il divorzio con Tata?

Fiat annuncia l'apertura in India di 20 concessionare indipendenti ma conferma la joint-venture con Tata. Durerà ancora questo fidanzamento?

Tata Nano

Altre foto »

La joint-venture tra Fiat e Tata nata nel 2006 era  nata sotto i migliori auspici: il marchio italiano era pronto a realizzare nello stabilimento di Ranjangaon in India oltre 100.000 Palio e Grande Punto all'anno, grazie ad un investimento complessivo di circa 650 milioni di euro e all'assunzione di circa 4000 dipendenti.

Peccato che i target di vendita non siano stati rispettati e lo stesso Sergio Marchionne, a metà giugno, aveva dichiarato come "L'alleanza con Tata andrà avanti ma i termini dell'accordo dovranno cambiare". Neanche ad un mese di distanza arrivano i primi segnali della crisi tra i due marchi. Rajeev Kapoor, Ceo di Fiat India Automobilies, ha annunciato l'apertura di 20 concessionarie monomarca Fiat nei prossimi 18 mesi nelle principali città indiane.

Nonostante la decisione di aprire showroom separati  per valorizzare al meglio le vetture italiane, la joint-venture per ora andrà avanti grazie alla fornitura delle motorizzazioni 1.3 Multijet, alla servizio post-vendita Fiat garantito dalle officine Tata (la più grande rete di assistenza in India dopo Maruti Suzuki) e all'apertura di due Caffè Fiat a Dehli e Pune.

Dopo l'annuncio della filiale indiana di Fiat, molti addetti ai lavori hanno pronosticato un divorzio a breve termine tra i due costruttori.  Riuscirà però Marchionne, senza l'appoggio di Ratan Tata, a conquistare uno dei mercati automobilistici in più rapida espansione?

Se vuoi aggiornamenti su FIAT: SI AVVICINA IL DIVORZIO CON TATA? inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Simonluca Pini | 09 settembre 2011

Vedi anche

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Suzuki: raggiunta quota tre milioni nello stabilimento di Esztergom

Magyar Suzuki Corporation, inaugurata nel 1991, celebra la Suzuki "numero tre milioni": è una S-Cross. Esportazioni in più di cento Paesi.

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Mercato auto: l’Europa cresce a doppia cifra

Marzo 2017 con il segno più: l’immatricolato cresce del 10,9% nei Paesi UE e del 18,2% in Italia. Fca è al quinto posto nella top ten europea.

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Tesla in Borsa supera anche General Motors

Dopo il clamoroso sorpasso della scorsa settimana su Ford, il titolo Tesla supera anche un altro colosso quale General Motors.