Bmw raddoppia l’utile netto nel secondo trimestre 2011

Utile raddoppiato e ricavi in crescita per Bmw nel secondo trimestre 2011. Ottime performance soprattutto in Cina, dove la domanda rimane forte.

Bmw raddoppia l'utile netto nel secondo trimestre 2011

di Giuseppe Cutrone

02 agosto 2011

Utile raddoppiato e ricavi in crescita per Bmw nel secondo trimestre 2011. Ottime performance soprattutto in Cina, dove la domanda rimane forte.

Buone notizie per Bmw arrivano dal mercato, dove il gruppo tedesco è riuscito a raddoppiare l’utile netto nel secondo trimestre del 2011 rispetto all’anno prima, portandolo a quota 1,81 miliardi di euro contro i precedenti 834 milioni. Grazie a queste performance, è cresciuto dell’83% anche l’utile operativo, con prospettive più che positive per il prosieguo dell’anno nonostante le evidenti difficoltà del comparto sui mercati principali, compreso quello italiano che ha registrato a luglio una sensibile contrazione.

A pesare in positivo per Bmw è stata la consistente domanda in arrivo dalla Cina, che ha portato in auge non solo i modelli con marchio bavarese, ma anche quelli delle controllate Mini e Rolls-Royce, che hanno contribuito a raggiungere delle cifre migliori di quanto stimato dagli stessi analisti finanziari.

I ricavi sono inoltre migliorati del 17% attestandosi sui 17,89 miliardi di euro e hanno visto incrementi consistenti nella già citata Cina, dove la crescita è stata del 61%, e nel continente asiatico in generale, dove la percentuale di crescita è stata del 47%.

Nonostante la soddisfazione per gli ottimi risultati raggiunti, i vertici bavaresi hanno avvertito gli investitori riguardo la consapevolezza di come lo scenario economico rimarrà volatile per via della crisi del debito che sta investendo l’Europa e per le apprensioni relative alla delicata situazione dell’economia USA. Intanto, però, dopo la diffusione dei dati finanziari è stata immediata la reazione della borsa di Francoforte, dove le azioni della casa tedesca hanno guadagnato l’1,62%.