General Motors sta per abbandonare Pontiac?

I media americani danno Pontiac per spacciata. Lunedì è atteso l’annuncio della cancellazione o della cessione del marchio fondato nel 1926

General Motors sta per abbandonare Pontiac?

di Redazione

24 aprile 2009

I media americani danno Pontiac per spacciata. Lunedì è atteso l’annuncio della cancellazione o della cessione del marchio fondato nel 1926

.

Dopo aver annunciato in Febbraio la prossima cancellazione (o cessione) del marchio Saturn (con il quale vengono commercializzate negli USA i modelli in Europa prodotti da Opel e Vauxhall) pare che General Motors stia per riservare la stessa sorte al marchio Pontiac.

Lo sostengono gli americani di Edmunds Inside Line che hanno contattato il responsabile americano per le relazioni con i media Tom Wilkinson il quale ha riferito loro: “Non c’è niente che possa condividere con voi al momento. Ufficialmente non ci sono cambiamenti nel riposizionamento di Pontiac come marchio di nicchia, ma tenete d’occhi i nostri comunicati stampa“.

Una affermazione piuttosto ambigua e forse l’anticipazione che ci sarebbe un forte cambiamento di rotta rispetto al piano originario di Rick Wagoner di riservare a Pontiac una gamma composta di modelli sportivi, nell’ambito del piano di ristrutturazione di General Motors presentato a Dicembre all’amministrazione Obama.

Ma in Febbraio GM aveva annunciato di aver interrotto le attività delle divisione sportiva H.V.P.O. (dove venivano create le Cadillac V, le Chevrolet SS e, appunto, le Pontiac GXP), quel piano di ristrutturazione è stato bocciato il 30 Marzo e Wagoner, autore dello stesso, invitato a rassegnare le dimissioni.

L’annuncio sul futuro di Pontiac – creata da GM nel 1926 e costruttore molto apprezzato negli anni passati negli States per la GTO, la Firebird e la Trans Am – potrebbe dunque arrivare lunedì. Fra gli altri marchi che potrebbero essere accantonati da General Motors, che vorrebbe concentrarsi su Buick, Cadillac, Chevrolet e GMC, ci sono anche anche Hummer, Saab e Opel, per il quale in queste ore si parla di un possibile interesse di Fiat.