Bmw e Audi: è lotta tra i marchi premium

Battute di sfida tra Audi e Bmw per la futura leadership tra i marchi premium tedeschi.

Audi A1 Model Year 2011

Altre foto »

La scintilla è stata una lunga intervista dell'AD del Gruppo Volkswagen Martin Winterkorn in cui, con il linguaggio arrogante che da sempre gli appartiene, veniva lanciata una sfida diretta a Bmw per il predominio del redditizio mercato premium.

Winterkorn ha ignorato Mercedes ed ha invece attaccato frontalmente Bmw, pronosticando un imminente sorpasso di Audi con la conquista del primato.

La risposta del numero uno di Bmw, Norbert Reithofer, non si è fatta attendere e si è affidata perfidamente alla enunciazione di dati e numeri che per il 2010 hanno visto decuplicati i profitti del marchio bavarese, con un utile netto passato dai 210 milioni del 2009 ai 3,2 miliardi dello scorso anno. 

Bilanci 2010: i mercati emergenti sono determinanti

Ma vediamoli i numeri del 2010 relativi ai tre marchi tedeschi in lotta. Audi ha venduto 1.092.400 veicoli, con un incremento del 15% sul 2009; il progresso è dovuto interamente alla ripresa del mercato americano (+23%) ed alla grande performance sul mercato cinese (+43,4%).

Mercedes ha venduto 1.167.000 vetture, con un analogo incremento del 15% sul 2009; anche per Mercedes il risultato è dovuto alla ripresa del mercato americano, ma anche alla strepitosa crescita sul mercato cinese (oltre il 100%), su quello indiano (+ 80%) e su quello russo (+ 64%).

Bmw ha chiuso il 2010 con 1.225.000 veicoli e un + 14,6%, mantenendo il primato. Anche i bavaresi il risultato positivo è stato dovuto principalmente al + 86,7% del mercato cinese, che per la prima volta , con le quasi 170.000 auto vendute, diviene il terzo mercato mondiale per il costruttore bavarese, dopo quello tedesco (+ 3,1%) e quello americano (+ 9,9%).

Dunque trend e strategie molto simili tra i tre contendenti al trono, con Bmw che conta di chiudere il 2011 ancora largamente in testa, nonostante le minacciose profezie di Winterkorn.

A Francoforte la battaglia entra nel vivo...

Siamo ormai ad un terzo dell'anno e la partita si gioca sulla possibilità di consolidare il successo dei modelli di punta e sull'effetto dell'ingresso sui mercati dei nuovi modelli. Quest'anno, a settembre, il Salone di Francoforte sarà vetrina delle principali novità tedesche, ma Audi e Mercedes hanno già sparato le loro principali cartucce, rispettivamente con le nuove A6 e con le CLS e SLK.

Audi porterà di nuovo solo la Q3 e la concept della nuova A3 due volumi, mentre Mercedes mostrerà la futura classe B, che si spera più coinvolgente e fortunata della anonima attuale monovolume compatta della stella, e la nuova ML.

Peraltro Audi sconta la tiepida accoglienza, se non un vero e proprio flop, riservata dai mercati alla piccola A1, che non ha inciso significativamente sui numeri di vendita né sui risultati. 

Bmw riserva invece per la fine d'anno la nuova serie 1 e, soprattutto, la nuovaserie 3, mentre la serie 5 è partita abbastanza bene e cercherà di scalzare la Mercedes serie E dal trono delle medie di lusso.

...Ma la "guerra" è solo all'inizio

Anche per Bmw comunque qualche risultato è al di sotto delle aspettative, come la tiepida accoglienza riservata alla nuova X3, le vendite stagnanti della X1 e il rallentamento di X5 e X6. Tra le novità attese anche le nuove serie M, di grande immagine, ma di piccoli numeri.

Personalmente credo che almeno per quest'anno le posizioni rimarranno invariate, con BMW leader, Mercedes al secondo posto e Audi ancora ad inseguire. L'unica sorpresa potrebbe venire da un sorpasso sul filo di lana di Audi nei confronti di Mercedes; molto dipenderà dal risultato della nuova A6 nei confronti della Classe E. 

Certo gli strepitosi risultati finanziari rendono per il momento Bmw più tranquilladei suoi due diretti concorrenti. Bella partita, da seguire con attenzione; in palio uno scettro prestigioso nel ricco mercato premium, che assicura profitti record.

Se vuoi aggiornamenti su BMW E AUDI: È LOTTA TRA I MARCHI PREMIUM inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Fabrizio Brunetti | 26 aprile 2011

Vedi anche

Alfa Romeo: lo Stelvio Quadrifoglio contro tutti

Alfa Romeo: lo Stelvio Quadrifoglio contro tutti

In attesa di una prova su strada, ecco un confronto basato sui numeri tra l’Alfa Romeo Stelvio e i suoi principali concorrenti.

Le auto elettriche possono essere pericolose?

Le elettriche possono avere dei rischi

Le auto elettriche producono campi elettromagnetici che possono risultare pericolosi per i passeggeri?

FCA US: il fallimento delle compatte americane

L'opinione

Dodge Dart e Chrysler 200 chiudono anticipatamente una sfortunata carriera; la Chrysler 100 addirittura non è mai nata; è una sconfitta definitiva?