La Flaminia e il Presidente: la classe non ha età

Presidente nuovo, auto presidenziale "storica", la Lancia Flaminia 335, da 54 anni a rappresentare il prestigio italiano.

Lancia Flaminia presidenziale

Altre foto »

Un trionfo mediatico, un palcoscenico formidabile per la regale, elegantissima Flaminia presidenziale, naturalmente "blu Lancia", alla cerimonia d'insediamento del nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Le sono state dedicate immagini, articoli, commenti in tutto il mondo e lei, la nobilissima Flaminia 335, se li è meritati tutti. Perfetto simbolo, senza tempo, dell'eleganza, della classe, del modo raffinato di essere italiana, unica a fregiarsi, senza possibili confronti, del riconoscimento di auto presidenziale per antonomasia.

Dunque, rispettando una tradizione ormai cinquantennale che la vede protagonista di tutti gli insediamenti del nuovo Capo dello Stato e della sfilata del 2 giugno per la Festa della Repubblica, la Flaminia ha rinnovato per l'ennesima volta i fasti che spettano al suo rango. Che meraviglia! E' emozionante, commovente quasi vederla incedere maestosamente in parata ed ascoltare i commenti tra la sorpresa e l'affetto che le vengono rivolti.

La Flaminia Presidenziale 335 (dai millimetri di passo del telaio allungato), viene commissionata dal Presidente Gronchi nel 1960 in cinque esemplari. L'occasione è la visita programmata per la primavera del 1961 della Regina Elisabetta e le Flaminia sono destinate a sostituire le vecchie, modeste Fiat 2800 che risalivano al 1939.

All'ospite, che inaugurerà la nuova auto di rappresentanza della Presidenza della Repubblica, verrà appunto donato il quinto esemplare commissionato, oltre i quattro destinati al Quirinale. La Pininfarina, su commessa Lancia, realizza sul telaio allungato appositamente progettato e la meccanica modificata dell'ammiraglia Flaminia, una maestosa cabriolet lunga quasi cinque metri e mezzo.

Pininfarina utilizza il muso  della Flaminia Coupè, che già costruisce per la Lancia, più teso rispetto a quello della berlina. Tutto il resto è specifico della Cabriolet presidenziale, comprese le porte, il parabrezza, i fianchi con il movimento del parafango posteriore che dona slancio e apre ad una coda, simile nel disegno generale alla Flaminia di serie, ma in realtà completamente diversa.

Per la presidenziale viene naturalmente scelto il classico "blu Lancia", sottolineato nella sua sobria eleganza da un profilo cromato che abbraccia tutta la vettura, dai passaruota, ai sottoporta, alla coda. Una particolarità, la scritta posteriore "Lancia Flaminia" ha la grafica "modernista" inaugurata nel '60 con la Flavia e poi seguita nella Fulvia, anziché quella classica della Flaminia di serie. 

All'interno, oltre alle dotazioni specifiche (capote elettrica, due autoradio Voxson, due sedili a strapuntino di fronte al divano posteriore, cristalli elettrici, interfono) le raffinate cesellature cromate della plancia e delle finiture interne e la pelle Connolly nera che riveste sedili e pannellerie.

La presidenza ha due delle quattro 335 in dotazione - la Belvedere e la Belfiore -, la terza cabriolet con tetto in tela è al museo dell'automobile di Torino, la quarta, unica con un tetto in vetro e perspex, è esposta al Museo Storico della Motorizzazione Militare. la Flaminia non è l'unica "auto del Presidente" nella storia del parco del Quirinale.

Prima di lei le Fiat 2800, poi una Lancia Aurelia B12, due Flaminia berlina. Dopo le blindate Fiat 130, Alfa Romeo Alfetta, la Maserati Quattroporte III, poi di nuovo Lancia, Thema e Thema Limousine, K, Thesis anch'esse in versione Limousine, Maserati con la Quattroporte nel 2005 e di nuovo Lancia con le attuali Thema.

In effetti nella cerimonia d'insediamento si sono avvicendate tre Lancia, oltre alla Flaminia 335, la Thesis Limousine e in chiusura la Thema. Ma l'unico vero simbolo del lusso e del gusto italiano, l'unica protagonista assoluta, dominatrice della scena è la maestosa, affascinante Lancia ultracinquantennale. Che classe, ineguagliabile e senza tempo, grazie Flaminia.

Se vuoi aggiornamenti su LANCIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Fabrizio Brunetti | 06 febbraio 2015

Altro su Lancia

Lancia Fulvia Coupé: tra fantasia e realtà
Play

Lancia Fulvia Coupé: tra fantasia e realtà

Dopo il ritorno della 124 Spider, la Fulvia Coupé potrebbe essere il progetto per far rinascere il marchio Lancia.

Lancia Delta Integrale: quanto costa comprare il mito?
Play

Lancia Delta Integrale: quanto costa comprare il mito?

Non proprio popolari le quotazioni della sportiva Lancia: da 12.000 euro ad oltre 100.000 euro per mettersela in garage.

Lancia: 5 motivi per adorare la Delta Integrale
Play

Lancia: 5 motivi per adorare la Delta Integrale

La Delta Integrale è la Lancia più amata dagli appassionati, in Italia e non solo.