AutoClassica: a Milano l'auto è... storica

Successo di pubblico per la manifestazione milanese dedicata alle auto storiche.

Milano AutoClassica 2016

Altre foto »

E' giovane, solo alla quinta edizione, ma Milano AutoClassica già appuntamento da non perdere nel calendario degli show italiani di auto classiche. Giovane, ma subito entrato nel podio degli eventi espositivi dedicati alle storiche, accanto al prestigio internazionale della fiera di Padova ed alla tradizione dell'Automotoretrò torinese nel Lingotto, cuore dell'auto italiana.

Compito non facile confermare e rafforzare il successo conquistato dall'esordio e invece... 50.000 visitatori, presenti in grande le marche ufficiali più prestigiose - Mc Laren, Aston Martin, Lamborghini, BMW, Jaguar, Mercedes (con FirstHand), Maserati, Fiat e Abarth, Alfa Romeo, Lotus, Bentley - , i commercianti specializzati in classiche da collezione, le offerte dei privati, ricambi, editoria, automobilia di ogni genere, nei grandi padiglioni dell'immensa area di Milano Expo, a Rho, a due passi dal Museo Alfa di Arese.

E in effetti questa edizione di Milano AutoClassica è sotto il segno del Biscione, sia per lo stand espositivo centrale e dominante, con le berline sportive del passato ad affiancare la nuova Giulia Quadrifoglio, sia nella pista esterna con la presenza in particolare delle Alfa storiche di Carabinieri e Polizia in spericolati inseguimenti a sirene spiegate, che nelle funamboliche  esibizione delle 4C in derapata controllata.

Nella pista di 1,4 km, si sono alternate nei giorni di fiera l'Historic Speed Milano AutoClassica, gara di velocità per le storiche GT e Turismo come Alfa GTA AM e GTA Junior, Lancia Beta Montecarlo, Porsche 911, Fulvia HF, un Historic Rally con Lancia Stratos e Porsche 911, un'esibizione di Lotus storiche, di sportive di tutte le categorie costruite fino al 1975 come una Moroni Formula Junior, una Ferrari 250 GTL, una Lancia Rally 037 Martini, una Diatto GP del 1922, una Fiat 501 Siluro del 1923.

E anche un'iniziativa originale, portando in pista, in prova a disposizione dei visitatori 5 vetture storiche - Giulia 1300, Fulvia 2C, Fiat 124 Sport Coupé 1800, una Duetto 1300, un'Alfasud Sprint Trofeo -.

Tra i pezzi speciali, difficili da vedere sulle strade, nello stand Lamborghini, che celebra i 50 anni della Miura, un esemplare della esagerata Veneno da 3 milioni di euro, il superlussuoso SUV secondo Bentley, il Bentayga, la McLaren 570S, tutta la storia automobilistica che rappresenta e celebra i 100 anni di BMW in un eccezionale insieme.

Perla rara tra le perle, la più bella Sport Prototipo di tutti i tempi, la Ferrari 330 P3/P4, ineguagliata sintesi di forma sportiva che sottolinea perfettamente la potenza e l'utilizzo agonistico, capolavoro assoluto.

Di grande interesse anche l'asta organizzata da Pananti che esponeva come madrina una Siata Daina berlinetta del '51, recuperata negli USA, e una rarissima Lancia Lambda Sport VII serie ex ufficiale Milla Miglia del '27.

ASI, Automotoclub Storico Italiano, per la prima volta presente a Milano, ha scelto AutoClassica come sede per la premiazione delle sue manovelle d'oro e dei vincitori dei campionati 2015.

Nel suo stand ha esposto due pezzi meno noti della collezione Bertone recentemente acquisita, una maquette Lotus Emotion immaginata nel 1991 su telaio Lotus Esprit e la emozionante Alfa Romeo Bella, un originale e filante coupé del 1999 sulla meccanica dell'Alfa 166, completa e funzionante.

Per il mercato delle storiche, presenti prevalentemente top car e alto di gamma sportivo dai commercianti, offerta più varia e popolare tra i privati. Prezzi stabili, in alcuni casi in ribasso rispetto alle punte dello scorso anno, ma conferma di un mercato che vede ormai stabilmente, accanto alla passione, anche un desiderio d'investimento.

Se vuoi aggiornamenti su AUTOCLASSICA: A MILANO L'AUTO È... STORICA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Fabrizio Brunetti | 22 marzo 2016

Vedi anche

FCA US: il fallimento delle compatte americane

L'opinione

Dodge Dart e Chrysler 200 chiudono anticipatamente una sfortunata carriera; la Chrysler 100 addirittura non è mai nata; è una sconfitta definitiva?

Volvo… la Casa svedese è tornata

Volvo… la Casa svedese è tornata

Solo sei anni da quando i cinesi di Geely hanno rilevato da Ford un mito svedese molto appannato, e il 2016 è già anno di record.

Cadillac: il lento declino del mito americano del lusso

Cadillac: il lento declino del mito americano del lusso

In un mercato in cui i brand del lusso non hanno conosciuto crisi, Cadillac continua ininterrottamente il suo declino dal 2013.