Calendario Formula 1 2015

Scopriamo tutte le tappe del Mondiale di Formula 1 2015.

Calendario Formula 1 2015

di Simonluca Pini

20 febbraio 2015

Scopriamo tutte le tappe del Mondiale di Formula 1 2015.

Calendario F1 2015

La stagione 2015 di Formula 1 si avvicina. Il 15 marzo prenderà il via dal circuito di Albert Park a Melbourne la 66° edizione del Campionato Mondiale di Formula 1. Organizzato dalla FIA – Organizzazione Internazionale dell’Automobile – il Mondiale 2015 si svilupperà su 20 tappe, concludendosi il 29 novembre 2015 con il Gran Premio di Abu Dhabi sul tracciato di Yas Marina. In Italia la Formula 1 arriverà il 6 settembre sul tracciato di Monza. Tra le novità di quest’anno il rientro della Honda come fornitore dei motori al team McLaren e l’arrivo di Sebastian Vettel in Ferrari dopo l’addio di Fernando Alonso.

 

Gran Premio d’Australia

Il Mondiale di Formula 1 2015 partirà dall’Australia il 15 marzo in occasione del Rolex Australian Grand Prix. La gara si svolge a Melbourne all’Albert Park Circuit. Inaugurato nel 1996, il tracciato è lungo 5.303 metri e presenta 16 curve. Vero e proprio circuito cittadino all’interno del centro di Melbourne, sul circuito dell’Albert Park si raggiungono velocità superiori ai 310 km/h e a causa delle molte curve e dei pochi lunghi rettilinei necessita di un elevato carico aerodinamico che comporta un notevole consumo degli pneumatici. Nel 2014 la vittoria è andata a Nico Rosberg su Mercedes, mentre Michael Schumacher detiene il record di vittorie (4; dal 2000, 2001, 2001 e 2004 su Ferrari) e anche il record della pista conquistato il 6 marzo 2004 con il tempo di 1’24″125 su Ferrari F2004. La squadra di Maranello, insieme alla McLaren, detiene anche il maggior numero di vittorie come team con 6 primi posti.

 

Gran Premio della Malesia

La seconda tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 29 marzo in Malesia, in occasione del Petronas Malaysia Grand Prix. La gara si svolge al Sepang International Circuit. Inaugurato nel 1998, il tracciato asiatico è stato disegnato da Hermann Tilke (progettista di numerosi nuovi tracciati di Formula 1), è lungo 5543 metri e presenta 15 curve. Tra le caratteristiche della pista troviamo un tracciato molto lento che dovrebbe favorire le manovre di sorpasso, aumentando così lo spettacolo. Nel 2014 la vittoria del Gran Premio della Malesia è andata a Lewis Hamilton su Mercedes, mentre Michael Schumacher detiene il record di vittorie grazie al gradino più alto del podio ottenuto nel 2000, 2001 e 2004 sempre su Ferrari. La scuderia di Maranello detiene anche il maggior numero di vittorie grazie alle vittorie di Eddie Irvine nel 1999, Michael Schumacher nel 2000,2001 e 2004, Kimi Raikkonen nel 2008 e Fernando Alonso nel 2012. Il giro più veloce invece è stato realizzato da Juan Pablo Montoya il 21 marzo 2004 su Williams F1-BMW con il tempo di 1’34″223.

 

Gran Premio di Cina

La terza tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 12 aprile in Cina, in occasione del Chinese Grand Prix. La gara si svolge a Shanghai, al Shanghai International Circuit. Inaugurato nel 2004, il tracciato cinese è situato nella periferia di Shanghai, è stato disegnato da Hermann TIlke, è lungo 5451 metri e presenta 16 cruve. Grazie alla presenza di lunghi rettilinei, di curvoni veloci con staccate violente, il tracciato di Shanghai viene apprezzato dai piloti del circus. Nel 2014 la vittoria è andato Lewis Hamilton su Mercedes. Il pilota inglese detiene anche il maggior numero di vittorie, grazie ai 3 primi posti conquistati nel 2008 su McLaren, 2011 su McLaren e 2014 su Mercedes. Il maggior numero di vittorie per team vanno invece alla Ferrari, grazie alle vittorie di Rubens Barrichello nel 2004, di Michael Schumacher nel 2006, di Kimi Raikkonen nel 2007 e di Fernando Alonso nel 2013. Il giro più veloce in gara è stato ottenuto da Michael Schumacher il 26 settembre 2004 con il tempo di 1’32″238.

 

Gran Premio del Bahrein

La quarta tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 19 aprile in Bahrein, in occasione del Gulf Air Bahrain Gran Prix. La gara si svolge a Manama, al Bahrain International Circuit. Inaugurato nel 2004, il tracciato è lungo 5412 metri e presenta 15 curve. Solo nel 2010, per celebrare i 60 anni della Formula 1, si è corso optando per il layout chiamato Endurance Circuit, dove la lunghezza sale a 6299 metri grazie all’inserimento di un complesso di curve dopo la curva 4. Nel 2007 il Bahrain International Circuit è stato il primo circuito ad essere nominato dalla FIA come Institute Centre of Excellence, grazie alla capacità dei commissari, alla sicurezza del tracciato al livello del centro medico. Nel 2011 il Gran Premio del Bahrein fu cancellato a causa delle proteste anti-governative nel paese. Nel 2014 il Gran Premio del Bahrein è stato vinto da Lewis Hamilton su Mercedes, mentre il pilota più vittorioso è Fernando Alonso grazie alle vittorie nel 2005 su Renault, 2006 su Renault e 2010 su Ferrari. Il Team che si è aggiudicato più vittorie è la Ferrari grazie a Michael Schumacher nel 2004, Felipe Massa nel 2007 e nel 2008 e Fernando Alonso nel 2010. Il giro più veloce in gara è stato conquistato da Pedro De La Rosa il 3 aprile 2005 su McLaren-Mercedes con il tempo di 1’31″447.

 

Gran Premio di Spagna

La quinta tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 10 maggio in Spagna, in occasione del Gran Premio de Espana. La gara si svolge a Barcellona, sul circuito de Catalunya. Inaugurato nel 1991, il tracciato è lungo 4655 metri e presenta 16 curve. Il tracciato si trova vicino a Montmelò, venti chilometri a nord-est di Barcellona. Il tracciato è apprezzato dai piloti per la sua conformazione, grazie alle curve ampie e veloci. Nel 2007 per favorire i sorpassi, è stata inserita una nuova variante tra le curve Europcar e New Holland. Nel 2014 la vittoria del Gran Premio di Spagna è andata a Lewis Hamilton su Mercedes, mentre il pilota più vittorioso sul tracciato catalano è stato Michael Schumacher con sei vittorie (1995 su Benetton, 1996 su Ferrari, da 2001 al 2004 sempre su Ferrari). La squadra di Maranello è anche la più vittoriosa grazie alle vittorie di Schumacher e ai primi posti di Felipe Massa nel 2007, Kimi Raikkonen nel 2008 e Fernando Alonso nel 2013. Ma Il pilota ad avere ottenuto il miglior tempo in gara sul Circuito de Catalunya è Kimi Raikkonen su Ferrari, grazie al giro in 1’21″670 conquistato il 27 aprile 2008.

 

Gran Premio di Monaco

La sesta tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 24 maggio al Principato di Monaco, in occasione del Grand Prix de Monaco. La gara si svolge a Monte Carlo sul Circuit de Monaco, tracciato cittadino conosciuto in tutto il mondo per il grande fascino trasmesso. Inaugurato nel 1929 e valevole per il campionato mondiale dal 190, sul tracciato di Montecarlo sono stati corsi 61 gran premi del Mondiale di Formula 1. Lungo 3.34 km, il circuito monegasco conta 19 curve e si snoda tra gli edifici del centro storico e del porto. Tra i punti più interessanti troviamo la chicane delle Piscine, il curvone veloce all’interno del tunnel (dove si raggiungono velocità di 280 m/h) e la curva a ferro di cavallo della Vecchia Stazione, la più lenta del mondiale con una percorrenza di circa 55 km/h.  L’edizione 2014 del Gran Premio di Montecarlo è andata Nico Rosberg su Mercedes, mentre il “Re di Montecarlo “è il compianto Ayrton Senna grazie alle sei vittorie conquistate e alle cinque pole position ottenute. Il costruttore ad aver ottenuto più vittorie sul tracciato cittadino monegasco con 15 primi posti, seguito dagli otto della Ferrari. Il giro più veloce è stato ottenuto invece da Michael Schumacher su Ferrari, il 23 maggio 2004 con il tempo di 1’14’439.

 

Gran Premio del Canada

La settima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 7 giugno in Canada, in occasione del Grand Prix du Canada. La gara si svolge a Montréal, sul Circuit Gilles Villeneuve. Inaugurato nel 1978, il tracciato conta 15 curve ed è intitolato a Gilles Villeneuve, leggendario pilota canadese morto nel 1982. Il Gran Premio del Canada fu sospeso nel 1975 e nel 2009 a causa di problemi economici degli organizzatori, mentre nel 2001 si corse la gara più lunga della storia della Formula 1. A causa della sospensione per pioggia, il gran premio canadese durò ben 4 ore, 4 minuti e 39 secondi e fu vinto da Jenson Button su McLaren Mercedes. Tra i record di quella giornata ricordiamo anche le sei entrate della safety car (sei volte), la velocità più bassa (74,864 km/h) e il maggior numero di sorpassi compiuti in gara (89). Nel 2014 la vittoria del Gran Premio del Canada è andata a Daniel Ricciardo su Red Bull-Renault, mentre Michael Schumacher detiene il maggior numero di vittorie grazie ai 6 primi posti ottenuti. Il team ad aver ottenuto il maggior numero di vittorie è la Mclaren, con 13 vittorie, seguita dalla Ferrari a 11. Il tempo record è stato ottenuto da Rubens Barrichello su Ferrari F2004, il 13 giugno 2004 grazie al giro compiuto in 1’13″622.

 

Gran Premio d’Austria

L’ottava tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 21 giugno in Austria, in occasione del Großer Preis von Österreich. La gara si svolge a Spielberg bei Knittelfeld, sul tracciato Red Bull Ring. Conosciuto nel passato come Österreichring, ha ospitato la Formula 1 dal 1970 al 1987. L’autodromo è conosciuto anche come circuito di Zeltweg, perché sul vicino aeroporto militare di Zeltweg nel 1964 si era svolto il primo Gran Premio d’Austria di Formula 1. Dopo profondi lavori il tracciato venne battezzato A1-Ring, per poi diventare Red Bull Ring dopo l’acquisizione da parte del miliardario Dietrich Mateschitz. L’attuale tracciato misura 4323 metri e conta 10 curve. Il record sul giro è stato conquistato da Michael Schumacher su Ferrari nel 2003 con il tempo di 1’08″337. L’ultima edizione del Gran Premio d’Austria tenutasi nel 2014, dopo la sospensione dal 2004 al 2013, ha visto salire sul gradino più alto del podio il pilota della Mercedes Nico Rosberg.

 

Gran Premio di Gran Bretagna

La nona tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 5 luglio nel Regno Unito, in occasione del British Grand Prix. La gara si svolge a Silverstone sull’omonimo circuito, tracciato dove si è disputata anche la prima gara del Mondiale di Formula 1 nel lontano 13 maggio 1950. Nato come aeroporto militare, RAF Silverstone, nel 1943 sul tracciato inglese la Ferrari vinse il suo primo GP di Formula 1 nel 1951 grazie all’abilità del pilota José-Froilan Gonzalez. Il tracciato di Silverstone nella sua attuale conformazione misura 5891 metri e conta 18 curve. Il record sul giro è stato conquistato da Mark Webber su Red Bull il 30 giugno 2013 fermando il cronometro a 1’33″401. La scorsa edizione del Gran Premio di Gran Bretagna è stata vinta dal pilota di casa Lewis Hamilton su Mercedes, seguito da Valtteri Bottas su Williams e Daniel Ricciardo su Red Bull. Una curiosità: l’edizione del 1976 è stata l’unica gara del Mondiale di Formula 1 a vedere l’iscrizione di due donne pilota, Lella Lombardi e Divina Galica; nessuna delle due però riuscì a qualificarsi per la gara.

 

Gran Premio di Germania

La decima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 19 luglio in Germania, in occasione del Großer Preis von Deutschland. La gara si svolge a Hockenheim sul tracciato dell’Hockenheimring, storico circuito costruito su dei sentieri nei boschi nel lontano 1932. Su pressione da parte della Formula 1, che nei tratti boscosi non poteva esporre sufficienti cartelli pubblicitari e che pensava fosse più appetibile per gli spettatori un Gran Premio su un numero di giri maggiore, ma tra le proteste degli appassionati, nel 2002 il tracciato fu completamente stravolto, con la parte di alta velocità drasticamente accorciata, furono costruite nuove tribune e alcune curve a stretto raggio per creare maggiori possibilità di sorpasso per le monoposto di Formula 1. L’attuale tracciato si sviluppa su una lunghezza di 4574 metri e conta 13 curve. Il tempo record è stato conquistato da Kimi Raikkonen il su 25 luglio 2004 su McLaren MP4-19 con il tempo di 1’13″780. Seguendo l’alternanza vista negli ultimi anni, il Gp di Germania del 2015 si sarebbe dovuto svolgere sul tracciato del Nurburgring, ma a causa delle difficoltà economiche del “Ring” Bernie Ecclestone ha deciso che si correrà sulla pista di Hockenheim.

 

Gran Premio d’Ungheria

L’undicesima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 26 luglio in Ungheria, in occasione del Magyar Nagydíj. La gara si svolge a Budapest sul tracciato dell’Hungaroring, circuito costruito alla periferia della capitale ungherese e sede del Gp d’Ungheria a partire dal 1986. Il tracciato ungherese si sviluppa attualmente su una lunghezza complessiva di 4381 metri e presenta 16 curve. Il tempo record sul tracciato dell’Hungaroging è stato conquistato da Michael Schumacher il 15 agosto 2004 su Ferrari fermando il cronometro a 1’19″071. L’edizione 2014 del Gp di Ungheria è stata vinta da Daniel Ricciardo su Red Bull, mentre la McLaren è la scuderia più vittoria grazie agli 11 primi posti conquistati.  Tra le curiosità avvenute sul tracciato ungherese ricordiamo la vittoria di Nigel Mansell nel 1989 dopo essere partito dalla dodicesima posizione o la prima vittoria in Formula 1 di Jenson Button nel 2006

Gran Premio del Belgio

La dodicesima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 23 agosto in Belgio, in occasione del Shell Belgian Grand Prix. La gara si svolge a Francorchamps, sul leggendario tracciato di Spa-Francorchamps. Oltre ad essere sede del Gran Premio del Belgio, il tracciato belga è sede della 24 Ore di Spa. Inaugurato nel 1924, il circuito di Spa-Francorchamps è apprezzato dai piloti per l’impegnativa combinazione di curve Eau Rouge-Raidillon. Nell’attuale conformazione il tracciato belga si sviluppa su 7004 metri (contro i 14900 metri del tracciato originale) e conta 20 curve. Il tempo record sul giro è stato ottenuto da Sebastian Vettel su Red Bull il 30 agosto 2009: il pilota tedesco è riuscito a fermare il cronometro a 1’47″263. Nel 2014 la vittoria del Gran Premio del Belgio è andata a Daniel Ricciardo su Red Bull, mentre Michael Schumacher è il pilota più vittorioso sul tracciato di Spa-Francorchamps grazie ai sei primi posti conquistati.  Tra le curiosità avvenute nella sezione dell’ Eau Rouge-Raidillon ricordiamo i due incidenti che coinvolsero le due BAR con conseguente cappottamento di Jacques Villeneuve nel 1999 e Nigel Mansell che piegò lo colonna dello sterzo della sua monoposto dopo aver affrontato l’impegnativa curva in salita.

 

Gran Premio d’Italia

La tredicesima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 6 settembre in Italia, in occasione del Gran Premio d’Italia. La gara si svolge a Monza, all’interno dell’Autodromo Nazionale di Monza. Inaugurato nel 1922, insieme a Indianapolis, Spa-Francorchamps, Brooklands e a Montlhéry il tracciato di Monza è tra gli autodromi permanenti più antichi al mondo. Nell’attuale conformazione il circuito lombardo si sviluppa su una lunghezza di 5793 metri e conta 12 curve. Dal 1991, con le modifiche al circuito di Silverstone, il tracciato brianzolo è il più veloce tra quelli iridati: il record del circuito è di 1’20″089 con una media di 260,685 km/h stabilito nelle prove del Gran Premio d’Italia 2004 da Rubens Barrichello. Tale tempo però non è considerato ufficiale perché non stabilito in gara. Nella sua versione completa Monza presentava la leggendaria curva Parabolica, in grado di spingere al massimo le vetture in gara. Nel 2014 la vittoria è andata a Lewis Hamilton su Mercedes, mentre Michael Schumacher è il pilota più vittorioso sul tracciato lombardo grazie ai primi posti conquistati nel 1996, 1998, 2000, 2003 e 2006.  A causa delle alte velocità raggiunte e della complessità del tracciato, sono diversi i piloti ad aver perso la vita a Monza. Oltre al leggendario Ascari a Monza sono spirati Materassi, von Trips, Rindt, Arcangeli, Campari, Borzacchini, Czaykowski, Peterson e Ugo Sivocci.

 

Gran Premio di Singapore

La quattordicesima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 20 settembre a Singapore, in occasione del Singapore Airlines Singapore Grand Prix. La gara si svolge nella metropoli asiatica, all’interno del Singapore Street Circuit. Conosciuto anche come Marina Bay Street Circuit, il circuito cittadino non permanente è situato a Marina Bay. Inaugurato nel 2008, il Singapore Street Circuit si corre in senso antiorario, come a Interlagos, Abu Dhabi e Austin. Il Gp asiatico è stato il primo gran premio a disputarsi in notturna. Una curiosità: l’impianto di illuminazione è stato realizzato da un’azienda italiana. Il Singapore Street Circuit si sviluppa su una lunghezza di 5065 metri e conta 23 curve. Il giro più veloce in gara è stato ottenuto da Sebastian Vettel su Red Bull RB9 il 22 settembre 2013 con il tempo di 1’48″574. L’edizione 2014 è stata vinta da Lewis Hamilton su Mercedes, mentre il pilota più titolato è Sebastian Vettel grazie alle vittorie conquistate nel 2011, 2012 e 2013 su Red Bull. Una curiosità: l’impianto di illuminazione consuma 3 volte meno rispetto all’impianto di Abu Dhabi, nonostante una minore luminosità del 38%.

Gran Premio del Giappone

La quindicesima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 27 settembre in Giappone, in occasione del Japanese Grand Prix. La gara si svolge all’interno del circuito di Suzuka, uno degli autodromi più importanti dell’intero mondiale. Inaugurato nel 1962, il tracciato si trova all’interno di un parco giochi della Honda e si sviluppa su una lunghezza di 5807 metri con 17 curve da percorrere. Storicamente posizionato alla fine del campionato di Formula 1, il circuito di Suzuka è stato sede di duelli epici, come quello tra Ayrton Senna e Alain Prost per la conquista del titolo mondiale. Il circuito di Suzuka fu pure teatro, nel 2000, del ritorno alla vittoria, nel Campionato del Mondo Piloti, della Ferrari grazie a Michael Schumacher. Il miglior tempo ottenuto in gara è stato realizzato da Kimi Raikkonen su McLaren-Mercedes l’8 ottobre 2005, con il cronometro fermo a 1’31″540. L’edizione 2014 è stata vinta da Lewis Hamilton su Mercedes, mentre Michael Schumacher è il pilota più vittorioso grazie ai 6 primi posti conquistati; McLaren è il team più vittorioso a Suzuka, con 9 successi all’attivo. Una curiosità: nel 2006 Michael Schumacher si stava dirigendo a tutta velocità verso la vittoria, quando si ruppe il motore della sua Ferrari (non capitava da sei anni). La conquista del mondiale andò a Fernando Alonso su Renault

Gran Premio di Russia

La sedicesima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà l’11 ottobre in Russia, in occasione del Russian Grand Prix. La gara si svolge a Soci, all’interno del Sochi International Street Circuit. Conosciuto in precedenza come Sochi Olympic Park Circuit, il tracciato russo è stato in grado di portare la Formula 1 nel paese balcanico dopo il progetto non andato a buon fine di un “Gran Premio dell’Unione Sovietica” programmato per la stagione 1983. Il tracciato russo si sviluppa su una distanza di 5848 metri, rendendolo il più lungo circuito dopo Silverstone, conta 19 curve ed è stato inaugurato nel 2014. Il miglior tempo sul giro è stato ottenuto da Valtteri Bottas su Williams con il giro concluso in 1’40″896, mentre il gradino più alto podio nella prima edizione è andato a Lewis Hamilton su Mercedes, seguito dal compagno di squadra Nico Rosberg e dalla Williams di Bottas.

 

Gran Premio degli Stati Uniti d’America

La diciassettesima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 25 settembre negli Stati Uniti, in occasione del United States Grand Prix. La gara si svolge nella capitale del Texas, Austin, all’interno del Circuito delle Americhe. Inaugurato nel 2012, il tracciato a stelle e strisce è stato progettato da Hermann Tilke e si sviluppa su una lunghezza di 5513 metri, con 20 curve da percorrere. Il tempo record è stato conquistato da Sebastian Vettel su Red Bull Racing il 18 novembre 2012 con il cronometro fermo a 1’39″347. L’ultima edizione del Gran Premio degli Stati Unti è stato vinto da Lewis Hamilton su Mercedes, mentre nel 2013 il gradino più alto del podio fu conquistato da Sebastian Vettel su Red Bull.

 

Gran Premio del Messico

La diciottesima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il primo novembre in Messico. La gara si svolge a Città del Messico, all’interno dell’Autodromo Hermanos Rodríguez. Inaugurato nel 1962, l’autodromo messicano ha ospitato tutte le quindici edizioni del Gran Premio del Messico. Fino al 1972, il suo nome era Magdalena Mixucha, poi venne intitolato alla memoria dei due piloti messicani Rodríguez, Ricardo e Pedro. Il tracciato messicano si sviluppa su una lunghezza di 4.438 metri, e il miglior tempo è stato ottenuto da Nigel Mansell su William F1 nel lontano 16 giugno 1991 con il cronometro fermato a 1’16″788. Alcune curiosità del Gp del Messico: Nel 1964 John Surtees conquistò il mondiale al volante di una Ferrari, così come Denny Hulme nel 1967 e Graham Hill nel 1968 con una Lotus. Qui Richie Ginther e la Honda nel 1965, e Gerhard Berger e la Benetton nel 1986, conquistarono le loro prime vittorie nel mondiale. Nel 1992 Michael Schumacher conquistò il primo podio della sua carriera.

Gran Premio del Brasile

La diciannovesima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 15 novembre in Brasile, in occasione del Grande Prêmio do Brasil. La gara si svolge a San Paolo, all’interno dell‘Autódromo José Carlos Pace. Conosciuto con il nome di tracciato di Interlagos, il circuito brasiliano è stato inaugurato nel 1940 e si sviluppa su una lunghezza di 4309 metri con 15 curve da percorrere.  Il miglior tempo in gara è stato conquistato da Juan Pablo Montoya su Williams-BMW il 24 ottobre 2004 con il cronometrato fermo a 1’11″473. Nell’edizione 2014 la vittoria del Gp del Brasile è andata a Nico Rosberg su Mercedes, mentre il pilota più vittorioso nel corso degli anni è Alain Prost con sei primi posti conquistati. Tra i team più vittoriosi in Brasile troviamo McLaren con 12 vittorie, seguito da Ferrari con 10 e Williams con 6. Una curiosità avvenuta durante la gara carioca: Il 25 settembre 2005 per la prima volta un titolo mondiale piloti è stato assegnato matematicamente durante il Gran Premio del Brasile, con la vittoria di Fernando Alonso su Renault, giunto terzo nella gara vinta da Juan Pablo Montoya. Stessa situazione accade l’anno dopo, con Alonso che difende il vantaggio accumulato su Michael Schumacher e bissa il titolo, mentre la gara è vinta da Felipe Massa.

 

Gran Premio di Abu Dhabi

La ventesima e ultima tappa del Mondiale di Formula 1 2015 si terrà il 29 novembre a Abu Dhabi in occasione del Etihad Airways Abu Dhabi Grand Prix. La gara si svolge sull’isola di Yas, nel circuito di Yas Marina Circuit, inaugurato nel 2009 e progettato da Hermann TIlke. Lungo 5554 metri, il circuito si snoda tra campi da golf, parchi a tema e hotel extralusso. Il record sul giro è stato ottenuto in gara da Sebastian Vettel il primo novembre 2009 su Red Bull-Renault con il tempo i 1’40″279. La gara è stata vinta da Lewis Hamilton su Mercedes, al trentatreesimo successo nel mondiale; Hamilton ha preceduto sul traguardo Felipe Massa e Valtteri Bottas, entrambi su Williams-Mercedes. Con tre vittorie alle spalle il pilota più premiato sul tracciato di Yas Marina è Sebastian Vettel, seguito dai due gradini più alti del podio ottenuti da Hamilton nel 2011 e 2014.