Calze da neve e spray: funzionano davvero?

Non avete montato pneumatici invernali e l’auto è bloccata dalla neve? Scopriamo soluzioni alternative per potersi liberare dalla morsa del gelo.

Calze da neve e spray: funzionano davvero?

di Simonluca Pini

09 novembre 2013

Non avete montato pneumatici invernali e l’auto è bloccata dalla neve? Scopriamo soluzioni alternative per potersi liberare dalla morsa del gelo.

Soluzioni alternative in caso di neve

Se la prima operazione da compiere dopo una nevicata è spalare il maggior numero di neve attorno alla vettura, in caso di mancanza di pneumatici invernali o assenza di catene da neve l’automobile potrebbe rimanere intrappolata nel parcheggio ed impossibilitata ad uscire slittando su stessa.

Esistono però soluzioni alternative alle catene da neve o agli pneumatici invernali: scopriamo quali metodi si possono utilizzare per liberare l’automobile intrappolata dalla neve. E soprattutto se funzionano davvero.

Calze da neve

Una soluzione rapida ed è economica per liberare l’automobile bloccata è il montaggio delle cosiddette calze da neve. Si tratta di una copertura in poliestere inventata negli anni ’80 in Norvegia da Bård Løtveit. Rimasto fermo con la sua auto, decise di togliersi la camicia e dividerla in due parti per rivestire le ruote motrici. L’idea funziò: l’auto riuscì a ripartire sull’asfalto innevato. Da quella invenzione nata per necessità, Løtveit ha creato l’azienda AutoSock, capace di vendere tra il 2001 e il 2008 ben 1.2 milioni di calze da neve in 18 paesi nel mondo.

Calze da neve: montaggio

Punto di forza delle calze da neve è la facilità di montaggio. Dopo averle estratte dalla confezione (dove molto probabilmente troverete anche un paio di guanti) basterà rivestire la parte superiore e laterale delle gomme motrici, spostare la vettura di mezzo metro e ricoprire la superficie mancante del pneumatico. Le calze si centreranno da sole in movimento. Una volta smontate le calze da neve vanno lavate per assicurane una lunga durata.

Calze da neve su ghiaccio e neve battuta

Il terreno preferito delle calze da neve sono strade ghiacciate o asfalto con neve battuta. Grazie al tessuto sintetico con cui sono state realizzate, le calze permetteranno all’auto di muoversi senza slittare. Come indicato anche sulla confezione, la calze da neve sopportano una velocità massima di 50 km/h e vanno utilizzate esclusivamente su superfici “sporche”. Al contrario le calze da neve sono da evitare in caso di neve fresca. Viaggiando su asfalto pulito dopo pochi chilometri le calze saranno irrimediabilmente danneggiate.

Calze da neve: non sono omologate

Per ora le calze da neve sembrano avere pochissimi svantaggi. Costano relativamente poco i prezzi vanno dai 50 ai 70 euro – si montano facilmente e “salvano” l’automobilista in situazione di emergenza. Peccato che le calze da neve non siano omologate. Questo vuole dire che sebbene possano essere usate su strada (il Codice lo permette), non sostituiscono le catene da neve o gli pneumatici invernali qualora ci sia l’obbligo di catene su un determinato tratto.

In altre parole, in caso di neve si può circolare con le “calze” sulle strade senza obbligo di catene, ma dove tale obbligo è presente (e segnalato) bisogna necessariamente montare le catene o avere le gomme invernali. Attenzione quindi al tratto di strada che si sta percorrendo: chi sgarra rischia una multa da 37 a 78 euro, la decurtazione di tre punti sulla patente e il fermo del veicolo.

Gomme da neve spray

Ulteriore alternativa alle catene da neve o al montaggio di pneumatici invernali è l’utilizzo di uno speciale spray da spruzzare sulla superficie della gomma. Pensato per chi monta pneumatici estivi ma si ritrova l’auto coperta da neve e ghiaccio, lo spray da neve promette una migliore aderenza grazie alla miscela di resine e polimeri attivi applicata su tutto il battistrada.

In pratica, secondo il produttore, lo strato di protezione che va a depositarsi sulla superficie della gomma garantisce un grip migliore e promette un’efficacia per circa 10 chilometri se usato a velocità contenute, entro i 30 km/h.

Difetti spray gomme da neve

Nonostante le promesse sulla carta, gli spray anti-neve da applicare sugli pneumatici sono stati bocciati dai test effettuati dal Touring Club Svizzero. Secondo il TCS gli spray da neve non possono rappresentare in alcun modo un’alternativa alle catene da neve e, oltre ad essere scarsamente efficaci solo per pochi metri, rischiano di causare nell’automobilista una sensazione di sicurezza che non corrisponde assolutamente alla realtà.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...