Neve e ghiaccio: istruzioni per l’uso dell’auto

Pratici consigli per affrontare in sicurezza le giornate di maltempo.

Neve e ghiaccio: istruzioni per l’uso dell’auto

di Simonluca Pini

03 febbraio 2012

Pratici consigli per affrontare in sicurezza le giornate di maltempo.

Pneumatici invernali e catene da neve

La stagione invernale può causare una lunga lista di inconvenienti agli automobilisti. Neve, ghiaccio, visibilità ridotta e scarsa aderenza sono tutti fattori da prendere in considerazione quando la colonnina del termometro scende sotto lo zero.

Partendo dal presupposto che in caso di forti nevicate l’utilizzo dell’auto andrebbe ridotto al minimo indispensabile grazie ad un paio di utili consigli, guidare la macchina sotto la neve sarà più facile e sicuro.

La prima indicazione riguarda l’utilizzo di pneumatici invernali o catene da neve. Oltre ad essere obbligatorie su molte strade in Italia, le gomme termiche aumentano la tenuta di strada anche in assenza di neve. Se invece avete optato per la catene da neve, il consiglio è di fare una simulazione di montaggio dopo averle acquistate; in caso di necessità, il montaggio a bordo strada sarà più rapido.

Auto e neve: cosa fare

Le previsioni del tempo annunciano forti nevicate? La vostra auto ha bisogno di qualche attenzione in più.  

Se parcheggiate la vettura all’aperto la prima indicazione è quella non tirare il freno a mano ma inserite esclusivamente una marcia bassa: in questo modo eviterete un possibile congelamento del freno di stazionamento. Dopo essere scesi alzate i tergicristalli e il tergilunotto: con il peso della neve il rischio rottura è molto elevato.

Prima di partire è molto importante rimuovere la maggior parte della neve dalla vettura. Per una veloce rimozione del nevischio è consigliabile acquistare una pala pieghevole (si trovano in ferramenta o nei centri commerciali) e non dimenticatevi mai i guanti per le mani.

Se la rimozione da parabrezza e fari è necessaria per avere visibilità, è buona norma togliere la neve sopra il tetto dell’automobile. In questo si eviterà di ritrovarsi il vetro pieno di neve alla prima frenata o lasciare fastidiose scie bianche per chi vi segue.

Ricordatevi (prima di avere la macchina coperta dalla neve) di riempire la vaschetta lavavetri con liquido per basse temperature e tenete ha portata di mano spray e un raschietto per pulire le superfici vetrate. Se le portiere non si aprono a causa delle guarnizioni “congelate” dal freddo invece di tirare spingete sulla portiera: in questo modo l’apertura è garantita.

Come guidare con la neve

Dopo aver liberato l’auto dalla neve siete pronti per partire. Se la batteria stenta nell’avvio, il consiglio è di far visita ad un elettrauto per evitare spiacevoli sorprese.  Appena accesa la vettura lasciate scaldare per qualche secondo la vettura e una volta in marcia guidate lentamente: a causa delle temperature “polari” notturne, scaldare il motore sarà una priorità.

Guidando sulla neve la parola d’ordine sarà “dolcezza”. Evitate assolutamente sterzate o frenate brusche, mantenete una velocità costante e guidate utilizzando marce alte a bassi regimi. Fondamentale la distanza di sicurezza: in caso di frenata su neve e ghiaccio avrete bisogno del doppio dello spazio necessario normalmente.

Passiamo ai controlli elettronici: vanno lasciati inseriti. Il controllo di trazione sarà molto utile  in caso di sbandata e l’abs aumenterà la direzionalità in frenata. Ricordatevi però che su fondi ghiacciati o neve fresca l’abs può allungare lo spazio di frenata: aumentando la distanza con la vettura che vi precede i problemi saranno risolti.

L’unica situazione dove dovrete disattivare i controlli elettronici è se rimanete bloccati nella neve. In questo caso sarà necessario disattivare l’antislittamento e tentare di uscire in retromarcia o inserendo la seconda marcia: così facendo si eviterà di far slittare ulteriormente gli pneumatici sulla neve.