Rollio

Rollio Per rollio si intende l’oscillazione di un veicolo intorno al suo asse longitudinale. E’ la situazione che si verifica quando, percorrendo una curva, un lato della vettura tende ad abbassarsi verso il suolo, mentre quello opposto tende a sollevarsi. In pratica si verifica un trasferimento di carico verso le ruote esterne rispetto alla curva. […]

Rollio

di Redazione

05 aprile 2013

Rollio

Per rollio si intende l’oscillazione di un veicolo intorno al suo asse longitudinale. E’ la situazione che si verifica quando, percorrendo una curva, un lato della vettura tende ad abbassarsi verso il suolo, mentre quello opposto tende a sollevarsi. In pratica si verifica un trasferimento di carico verso le ruote esterne rispetto alla curva.

Il comportamento del veicolo, infatti, è legato all’interazione tra i gruppi sospensivi, da cui dipendono differenti movimenti della scocca. Quando il veicolo percorre una curva, le masse sospese tendono a spostarsi nel verso opposto rispetto a quello del centro della curva, a causa della forza centrifuga. E’ da notare, però, che quest’ultima è una forza apparente (cioé non applicata direttamente), infatti un moto curvilineo ha in realtà come causa la forza centripeta (verso il centro della curva), che nel caso di un’auto in curva è data dalla forza di attrito tra gli pneumatici e l’asfalto.

Tra i fattori che influenzano l’intensità del rollio ci sono l’accelerazione in curva, la massa della vettura (maggiore è la massa, tanto maggiore sarà il rollio), la larghezza delle carreggiate (il rollio sarà tanto minore quanto maggiore è la distanza tra le due ruote dello stesso asse) e l’altezza del baricentro; maggiore è la distanza tra il baricentro (cioé il punto nel quale è possibile considerare concentrata la forza di gravità) e il centro di rollio (cioé il punto intorno al quale l’auto si muove in senso laterale o trasversale), maggiore sarà il rollio e quindi anche il rischio di ribaltamento. Le vetture a baricentro alto, come fuoristrada e SUV, sono infatti i veicoli più esposti al ribaltamento.

Tra gli interventi per ridurre l’intensità del rollio c’è l’installazione delle barre antirollio, appositi elementi che collegano le sospensioni di uno stesso asse al fine di contenere i trasferimenti di carico. In ogni caso uno stile di guida corretto (velocità in entrata, manovre di sterzo, accelerazione in uscita) e adeguato alle caratteristiche del veicolo, è fondamentale per limitare il rollio e mantenere il veicolo in equilibrio.