Diffusore

Il Diffusore, detto anche Estrattore, è la parte inferiore del posteriore della vettura, adeguatamente sagomata per favorire l'uscita dell'aria che scorre sotto il pianale. Il flusso viene così accelerato e, alle alte velocità, va a creare una "depressione" che risucchia la vettura verso il suolo, aumentando l'aderenza (il cosiddetto "effetto suolo"). La forma del diffusore è solitamente una specie di scivolo rovesciato, che risulta quasi piatto nella parte iniziale e particolarmente rialzato e scavato nella parte finale. La cosiddetta pendenza di risalita deve presentare una variazione graduale dell'angolo di inclinazione per evitare che il flusso d'aria si separi troppo velocemente dalla parte superiore e sui lati. Nell'estrattore possono essere presenti delle paratie verticali che hanno lo scopo di ripartire e convogliare in modo maggiormente omogeneo i flussi d'aria.

Quando una vettura si muove ad elevata velocità, il flusso d'aria che si inserisce sotto l'avantreno accelera ma quando arriva in prossimità del diffusore trova una zona di bassa pressione e quindi si espande ritornando a velocità normale: in questo modo produce deportanza, che si traduce in una maggiore aderenza; quest'ultima consente alla vettura di percorrere una curva a velocità superiori, infatti viene migliorata la forza di trazione degli pneumatici. Sono elementi aerodinamici complementari al diffusore lo splitter anteriore, che incanala l'aria sotto la vettura, e le minigonne laterali, che permettono di "sigillare" l'aria proveniente dallo splitter rispetto all'aria circostante che ha una pressione diversa. Nelle auto da competizione le prestazioni del diffusore possono essere incrementate dalla forma e dalla posizione dei collettori di scarico e dall'altezza dell'ala posteriore.