Voglia di Ferrari: Giulietta Marangoni e Abarth 558 Italia

Presenti al My Special Car, la Giulietta Marangoni G 430 i move e la 558 Italia Golden Garage riprendono lo stile delle sportive di Maranello.

Voglia di Ferrari: Giulietta Marangoni e Abarth 558 Italia

Tutto su: Alfa Romeo Giulietta

di Valerio Verdone

02 aprile 2011

Presenti al My Special Car, la Giulietta Marangoni G 430 i move e la 558 Italia Golden Garage riprendono lo stile delle sportive di Maranello.

Un’Alfa Romeo Giulietta che somiglia ad una Ferrari 430 Scuderia o una Abarth 500 che ha dei tratti stilistici che fanno tornare alla mente la bellissima Ferrari 458 Italia? No, non sono il frutto di una fervida immaginazione, ma due realizzazioni presenti al My Special Car.

Giulietta Marangoni G 430 i move

La prima, presentata per la prima volta a dicembre, è opera della Marangoni ed ha delle prese d’aria frontali ed un estrattore posteriore che ricordano in maniera imbarazzante i medesimi particolari della “rossa” costruita in serie limitata. A dire il vero, l’insieme delle modifiche, che comprendono anche dei cerchi da 19 su cui ci sono pneumatici verde acido con alto contenuto di silice, è armonioso e viene enfatizzato dalla vernice grigio opaco. Anche gli interni sono stati rivisti e comprendono elementi hi-tech come l’iPad che fuoriesce dalla plancia e un segway per muoversi in città contenuto nel portabagagli. Intrigante la selleria Conte Of Florence che fa pandant con il colore delle gomme. Sotto il cafano il 4 cilindri 1750 presenta una turbina maggiorata con iniettori rivisti ed è collegato ad un nuovo impianto di scarico per far sentire la voce di 286 cattivissimi cavalli. Il prezzo per un Giulietta “Ferrari”? Circa 60.000 euro.

Abarth 558 Italia Golden Garage

L’altra, in procinto di debuttare in veste ufficiale in Germania il 25 maggio, è costruita sulla base della 500 C Abarth e strizza l’occhio alla Ferrari 458 da cui riprende i baffetti delle prese d’aria anteriori e i tre scarichi posteriori affiancati. Anche il colore è lo stesso della sportiva di Maranello, mentre la potenza, sempre elevata, è decisamente inferiore e, dopo sostanziali modifiche, raggiunge i 213 CV. Niente male per 3.500 euro di spesa, a cui bisogna aggiungere 1.000 euro del kit estetico. Se poi si vuole rendere l’auto identica al modello presente al My Special Car bisogna intervenire sugli interni, completamente in pelle ed Alcantara, e cambiare i cerchi con quelli da 18 pollici, ma la spesa subisce un inevitabile aumento…