Aston Martin Virage: la GT secondo Gaydon

La gamma Aston Martin si arricchisce della Virage, una raffinata Gran Turismo da 496 CV proposta in versione coupè e cabrio

Aston Martin Virage Coupé e Volante

Altre foto »

Aston Martin presenterà al Salone di Ginevra 2011 (3-13 marzo) la  Virage, tributo alla supercar inglese prodotta a cavallo tra gli anni '80 e '90, nell'epoca in cui la Casa di Gaydon faceva parte dell'orbita Ford. Disponibile da subito sia in configurazione coupè che in versione cabrio denominata Volante, la nuova sportiva inglese si posizionerà nella Gamma Aston Martin tra la DB9 e la DBS, sia per quanto riguarda le prestazioni offerte dal V12 da 496 CV che per il prezzo e le finiture offerte, allargando così la proposta del Costruttore anglosassone a ben sei modelli.

Esteticamente la nuova Virage affina la classica linea che caratterizza tutte le sportive Aston: nel frontale spicca una nuova calandra in alluminio posizionata tra i due proiettori a goccia bi-xenon (dotati dei classici LED) che si protraggono fino ai passaruota anteriori. La linea di cintura della fiancata risulta molto alta e si raccorda in modo armonioso con la vista posteriore; quest'ultima ricorda troppo quella della sorella maggiore DBS, specie per quanto riguarda i gruppi ottici.

L'abitacolo sartoriale della Virage sfiora quasi la cura maniacale. I raffinati rivestimenti in pelle sono realizzati a mano dagli artigiani dall'azienda scozzese Bridge of Weir, mentre la consolle centrale e altri numerosi dettagli possono essere impreziositi da alluminio satinato o da una vasta scelta di legni pregiati. In totale ci vogliono più o meno 200 ore per assemblare - quasi completamente a mano - ogni esemplare della Virage, di cui 70 ore vengono impiegate solo per gli interni. Ovviamente anche la dotazione di accessori è di primo livello, non mancano infatti il navigatore satellitare della Garmin, il clima a controllo elettronico,il cruis control e il sofisticato sistema audio da 700 watt, firmato dagli specialisti della Bang & Olufsen, comprensivo di lettore CD-Mp3 e di connessioni AUX e Bluethooth.  

Il cuore che equipaggia la nuova Aston Martin Virage è il vigoroso  V12 6.0 litri utilizzato anche dalla DB9 e dalla DBS, che su questo modello sprigiona la potenza di 496 CV e 570 Nm di coppia massima, scaricati sulla trazione posteriore e coadiuvati dal cambio a sei rapporti Touchtronic II, dotato di  funzione automatico-sequenziale. La Casa madre dichiara una velocità massima di poco superiore ai 300 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h coperta in 4,6 secondi.

Come ogni Gran Turismo che si rispetti, l'handling della vettura è completamente adattabile ad ogni situazione di guida; il merito va al dispositivo Adaptive Damping System (ADS) che permette la regolazione elettronica delle sospensioni idrauliche della vettura, mentre per l'impianto frenante i tecnici Aston hanno scelto per degli "infaticabili" dischi carboceramici.

Le nuove Aston Martin Virage e  Virage Volante possono essere già ordinate presso i concessionari della Casa inglese, anche se i relativi prezzi di listino verranno comunicati fra pochi giorni durante la kermesse elvetica.

Se vuoi aggiornamenti su ASTON MARTIN VIRAGE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 23 febbraio 2011

Altro su Aston Martin Virage

Aston Martin Virage Volante, il video ufficiale
Anteprime

Aston Martin Virage Volante, il video ufficiale

Ecco le prime riprese dinamiche dell'Aston Martin Virage Volante, una superba V12 open-air da 497 cv.