Golf Cabriolet: a Ginevra il grande ritorno

Il Salone ginevrino battezzerà il ritorno della Golf Cabriolet, dotata di una moderna capote in tela e forte di sei motorizzazioni. Da 23.625 euro.

Nuova Golf Cabriolet

Altre foto »

Al Salone di Ginevra 2011 (3-13 marzo) torna dopo quasi 8 anni di assenza la Golf Cabriolet, un grande classico sul tema delle vetture convertibili.  Proposta per la prima volta nel 1979 con la prima edizione della Golf, la Golf Cabrio ha accompagnato intere generazioni fino al 2004, quando uscì di scena sostituita dalla Eos, una coupè-cabrio con tetto in metallo.

Linea filante ed equilibrata

Esteticamente la Golf Cabrio riprende fedelmente la linea della Golf VI tre porte fino al montante anteriore che risulta più inclinato e rinforzato a causa della mancanza del roll-bar centrale che distingueva le precedenti versioni. Quest'ultimo è stato  sostituito da un sistema di protezione estraibile in caso di ribaltamento, in modo totalmente automatico. La vista posteriore, pulita e filante, guadagna invece nuovi proiettori con luci LED a forma di "L" presi in prestito dalla potente GTI.

Si "scopre" in 9,5 secondi

La nuova Golf Cabriolet utilizza una moderna capote in tela multistrato che consente livelli di insonorizzazioni paragonabili quelli della versione due volumi, inoltre grazie ad un moderno sistema elettroidraulico - azionabile a velocità inferiori di 30 km/h - è in grado di aprirsi o di chiudersi in appena 9,5 secondi.

Motori "TSI" e "TDI"

La Golf Cabrio sarà disponibile con sei motorizzazioni abbinabili ad un cambio manuale o al doppia frizione DSG. L'offerta comprenderà 6 motori, tra cui i  benzina sovralimentati "TSI" e un diesel "TDI", con un ventaglio di potenza che andrà da 105 a 210 CV. Tra i propulsori più interessanti si distingue il 1.6 TDI da 105 CV che equipaggerà la versione BlueMotion , forte di un consumo medio di appena 4,4 l/100km, mentre le emissioni inquinanti dichiarate si attestano su valori di 117 g/km di CO2.

Prodotta da Karmann

La produzione della Golf Cabrio sarà affidata alla Karmann, l'azienda tedesca specializzata in automobili convertibili e storica partner della Casa di Wolfsburg che ha rischiato la chiusura dopo la Crisi finanziaria del 2008, prima di essere acquisita dallo stesso Costruttore teutonico. il ritorno della Golf Cabrio ha infatti permesso di riassumere circa 1.000 lavoratori nello stabilimento di Osnabruck, a cui si aggiungeranno altri 800 operai specializzati quando le linee di montaggio saranno a pieno regime.

Da 26.625 euro

La nuova Golf cabrio verrà distribuita a partire dall'ultimo trimestre del 2011, anche se le prevendite in Germania sono già iniziate con prezzi  di listino che partono da 26.625 euro. L'arrivo del nuovo modello non metterà in pensione l'attuale Eos, che nel 2014 verrà riposizionata con un modello più grande e meglio rifinito, realizzato sul nuovo pianale dell'attuale Passat.

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN GOLF inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 23 febbraio 2011

Altro su Volkswagen Golf

Salone di Los Angeles: nuova Volkswagen e-Golf
Anteprime

Salone di Los Angeles: nuova Volkswagen e-Golf

Anche la versione elettrica di Golf si rinnova: 300 km di autonomia,tempi di ricarica ridotti e una nuova dotazione di bordo. Sarà in Europa nel 2017.

Volkswagen Golf 2017: le immagini del restyling
Anteprime

Volkswagen Golf 2017: le immagini del restyling

La Volskwagen Golf si concede un sapiente restyling che affina l’estetica della vettura e la riempie di sofisticate tecnologie multimediali.

Volkswagen Golf 2017: aspettando il restyling
Anteprime

Volkswagen Golf 2017: aspettando il restyling

Secondo i rumors ci saranno meno versioni e nuovi motorizzazioni.