Mercedes a Detroit: Aesthetics No. 2 sculpture

Al Salone di Detroit Mercedes non ha portato solo automobili, ma anche un’interessante scultura che vuole rappresentare l’abitacolo del futuro.

Mercedes Aesthetics No. 2 sculpture

Altre foto »

Tra le numerose auto presenti nello stand Mercedes al Salone di Detroit fa bella mostra di sé una particolare "scultura" chiamata Aesthetics No. 2 sculpture.  Si tratta di uno studio stilistico e architettonico sui futuri abitacoli delle vetture della Casa di Stoccarda, chiaramente ispirato all'ergonomia aerospaziale.

Lunga 5,6 metri, alta 1,8 m e larga 2,6 m, la scultura per il momento rimane soltanto un'interessante opera dal semplice sapore artistico, anche se alcune soluzioni, come la particolare forma del cruscotto, non sembrano così distanti da alcuni concept firmati Mercedes dal probabile futuro commerciale.

Gorden Wagener, capo del design Mercedes, a proposito di questa scultura ha affermato: "Da noi in Mercedes il design automobilistico e l'arte sono la medesima cosa. L'ispirazione è la pre-condizione per ottenere la calma e la passione emotiva necessaria per disegnare le nostre vetture. In questa scultura abbiamo permesso alla fantasia creativa di svilupparsi liberamente, senza alcun vincolo".

 

 

 

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 11 gennaio 2011

Altro su Mercedes-Benz

Mercedes: con C.A.S.E. l’auto è sempre più connessa
Tecnica

Mercedes: con C.A.S.E. l’auto è sempre più connessa

Le funzionalità "always on": Mercedes punta al futuro della mobilità con il digital brand Mercedes me, pioniere dell’Industry 4.0.

Nuova Mercedes GLA 2017: prezzi da 30.140 euro
Ultimi arrivi

Nuova Mercedes GLA 2017: prezzi da 30.140 euro

Abbiamo guidato in anteprima il SUV della Stella rivisto nell’estetica e nei contenuti.

Mercedes-Benz Classe E SW 220d Auto AMG Line: la prova su strada
Prove su strada

Mercedes-Benz Classe E SW 220d Auto AMG Line: la prova su strada

La nuova Classe E SW sa essere unica nel suo segmento, con contenuti che rappresentano "molto del meglio" dell’industria automobilistica odierna.