Volkswagen al Salone di Ginevra 2018

Dal concept elettrico I.D. Vizzion fino alla compatta sportiva Up! GTI: ecco tutte le anteprime della Casa di Wolfsburg al Salone di Ginevra.

Volkswagen al Salone di Ginevra 2018

Tutto su: Volkswagen

di Redazione

09 marzo 2018

Il Salone di Ginevra è stato anticipato, come da tradizione Volkswagen, dalla Media Night organizzata per presentare nel dettaglio prodotti e strategie del Gruppo. Primo dirigente ad intervenire è stato l’AD della Volkswagen Matthias Muller,  che ha ribadito la necessità del gruppo di evolvere ed allargare il proprio business per affrontare le sfide della mobilità del futuro. E’ stata naturalmente confermata la strada segnata dalla Together Strategy 2025, con 34 miliardi di euro per la mobilità elettrica, l’evoluzione digitale e la guida autonoma.

Anche se sono tanti sono i modelli attuali portati da Volkswagen al Salone di Ginevra 2018, l’accento è stato posto sulla visione del futuro del Gruppo con la I.D. Vizzion, quarto tassello della gamma elettrica che si aggiunge alla compatta I.D., alla I.D. Buzz ed alla crossover I.D. Crozz. La Concept-car Vizzion, che condivide con le sorelle della famiglia ID la nuova piattaforma modulare MEB, è una berlina lunga 5,11 metri che si distingue a livello estetico per il taglio sottile dei gruppi ottici a Led e le linee filanti della carrozzeria, con apertura delle portiere ad armadio. Vanta due motori elettrici per una potenza combinata di 225 KW (305 CV), con un’autonomia di circa 665 Km offerta dalle batterie agli ioni di litio da 111 kWh.  La ID Vizzion raggiunge i 180 Km/h di velocità massima. Si smarca dal resto della gamma ID per la totale automazione del sistema di guida e l’assenza di elementi fisici come volante e pedaliera, sostituiti da un’interfaccia per i comandi vocali e gestuali che poggia su un sistema di intelligenza artificiale. Sulla Volkswagen ID Vizzion il guidatore sarà infatti totalmente libero di dedicarsi a ciò che vuole durante la fase di tragitto a zero emissioni.

Dal futuro torniamo al presente con la Volkswagen T-ROC, il modello che dovrebbe raccogliere il testimone della Golf tra gli appassionati del Marchio di Wolfsburg, esposto a Ginevra dopo il debutto di Francoforte. Il SUV compatto 5 porte a trazione anteriore o integrale (4Motion Active Control di serie con trazione integrale), è lungo 4,23 metri, con un passo di 2,60 e un bagagliaio di 445 litri, tra i più grandi della categoria. L’equipaggiamento di serie prevede una vasta gamma di sistemi di assistenza alla guida, tra i quali il Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e Line Assist. La rosa dei motori della T-Roc conta 5 differenti propulsori turbo, sia a benzina sia a gasolio, declinati in potenze comprese tra i 115 e i 190 Cv, quest’ultima abbinata di serie alla trazione integrale 4Motion e cambio DSG a 7 rapporti. Al lancio in ottobre erano disponibili 2 motori a benzina Tsi 1.0 e 1.5 da 115 e 150CV e un turbodiesel Tdi da 150Cv.

Tra le tendenze degli ultimi anni c’è stato il prepotente ritorno delle compatte ad alte prestazioni, destinate ad un pubblico giovane e dinamico. Il gruppo di Wolfsburg ha risposto con la Volkswagen Up! GTi, presente in bella mostra al Salone di Ginevra. Misura 360 cm di lunghezza, è alta 148 cm e larga 164. Vanta lo stesso motore a benzina già visto su Golf e Polo: il 1.0 TSI da 115 CV e 200 Nm di coppia disponibile tra i 2.000 ed i 3.500 giri, abbinato alla trasmissione manuale a sei rapporti. Si riconosce al primo sguardo per la banda rossa d’ordinanza che corre sotto la sigla GTI, unendo i gruppi ottici anteriori. Nel muso spicca inoltre la calandra con la griglia sportiva a nido d’ape, mentre sulle fiancate le doppie strisce trasversali nere sono un altro richiamo alle GTI del passato. A dare quel tocco di aggressività contribuiscono anche l’accentuato spoiler posteriore ed i cerchi in lega da 17 pollici che lasciano intravedere le pinze dei freni rosse.