Honda Jazz Hybrid: tutte le novità a Parigi

Dotata del propulsore 1.3 i-Vtec della sorella Insight, la vettura compatta sfrutta la tecnologia ibrida Ima che offre emissioni e consumi ridotti

Honda Jazz Hybrid: tutte le novità a Parigi

di Lorenzo Stracquadanio

28 settembre 2010

Dotata del propulsore 1.3 i-Vtec della sorella Insight, la vettura compatta sfrutta la tecnologia ibrida Ima che offre emissioni e consumi ridotti

La Casa del Sol Levante sfrutta la kermesse parigina per presentare al mercato la nuova Honda Jazz Hybrid, vettura compatta dotata della tecnologia ibrida Ima, già vista sulle sorelle maggiori Insight e CR-Z. Uno degli aspetti su cui i tecnici giapponesi non hanno voluto rinunciare è l’abitabilità interna. Il bagagliaio della vettura infatti rimane della stessa cubatura di 300 litri totali dei modelli con alimentazione termica (Jazz 1.2 e 1.4).

E proprio sotto al bagagliaio gli ingegneri Honda hanno predisposto il pacco batterie ottimizzando lo spazio e consentendo così di poter piegare i “sedili magici” della vettura. In questo caso la capacità di carico sale vertiginosamente a quota 831 litri totali (i sedili possono inoltre essere ripiegati verticalmente in modo da alloggiare oggetti alti).[!BANNER]

Dotata dello stesso propulsore della Insight, cioè il 1.3 i-VTEC da 98 CV e 167 Nm di coppia massima, Honda Jazz Hybrid ha emissioni – ancora indicative e non ufficiali – di 104 g/km di CO2, per un consumo di carburante dichiarato di 4,4 litri ogni 100 km. Seconde le strategie della Casa la Jazz Hybrid sarà introdotta in alcuni mercati europei nella prima parte del 2011, quando verranno diffusi i dati ufficiali su prestazioni ed emissioni.