Volvo S60 e V60 R-Design, sportiva sotto

Il nuovo allestimento sportivo prevede un’estetica più aggressiva, ma pure un irrigidimento dell’assetto e il nuovo Torque Vectoring CBC

Volvo S60 e V60 R-Design, sportiva sotto

di Redazione

22 settembre 2010

Il nuovo allestimento sportivo prevede un’estetica più aggressiva, ma pure un irrigidimento dell’assetto e il nuovo Torque Vectoring CBC

Al Salone di Parigi Volvo esporrà il nuovo allestimento sportivo R-Design per le S60 e V60, in vendita entro la fine dell’anno. Il pacchetto prevede un look più aggressivo per gli esterni e per l’abitacolo, ma pure l’assetto e lo sterzo sono stati oggetto di importanti modifiche. Inoltre la serie 60 R-Design porta al debutto il nuovo Cornering Brake Control, un sistema che promette di aumentare la tenuta di strada e il piacere di guida.

All’esterno il nuovo paraurti anteriore dotato di prese d’aria maggiorate e spoiler integrato dona al frontale quel pizzico di cattiveria che la rende immediatamente riconoscibile. Impressione confermata dalle minigonne laterali, dai cerchi bicolore da 18 pollici e dalle calotte satinate degli specchietti. Il posteriore non è da meno, con un eloquente estrattore e il doppio scarico.

In esclusiva per la R-Deisgn si potrà poi ordinare la nuova vernice Red Passion, giusto per essere proprio certi di non passare inosservati.[!BANNER]

Il cruscotto presenta una colorazione bianco-blu della strumentazione e un volante tre razze di nuova foggia, rifinito in alluminio. Come la leva del cambio, è ricoperto in pregiata pelle scura con cuciture in vista. Nuove pure la pedaleria sportiva in alluminio e inserti antiscivolo, i tappetini e soprattutto i sedili anteriori ad alto contenimento laterale. Questi ultimi sfoggiano una nuova tapezzeria in misto pelle tessuto disponibile nell’abbinamento bicolore a contrasto nero-bianco oppure in monocolore nero.

L’assetto è stato irrigidito grazie a molle ribassate di 1,5 cm, inediti ammortizzatori posteriori e una barra duomi all’anteriore per azzerare il rollio in curva. La rigidezza delle boccole di attacco sospensione è aumentata del 20% al posteriore e del 400% all’anteriore, garantendo un deciso incremento del controllo dei movimenti del veicolo (beccheggio, rollio, imbardata). Di conseguenza il grip al terreno è aumentato e lo sterzo è più diretto e più comunicativo, secondo le aspettative della clientela Volvo più smaliziata alla guida.

La novità più intrigante e di maggior peso per la dinamica di guida è il Cornering Brake Control, un’evoluzione elettronica del DSTC (controllo trazione e stabilità) che in curva frena la ruota interna anteriore per aumentare la coppia sull’esterna. L’effetto risultante è paragonabile a quello che darebbe un differenziale autobloccante, ma essendo un dispositivo esclusivamente elettronico che agisce tramite organi meccanici già presenti, ne riduce l’ingombro e il peso. Sistemi del tutto simili sono già presenti su parecchie vetture sportive della concorrenza.

Le nuove S60 e V60 R-Design saranno disponibili nell’autunno in combinazione con l’intera gamma motori. Sul fronte benzina ci sono il T3 1,6 turbo 150 CV, il T4 1.6 turbo 180 CV, il 2.0 T 203 CV, il T5 2 litri 240 CV ed il T6 3 litri 304 CV. Per quanto riguarda le motorizzazioni a gasolio sono disponibili il piccolo DrivE 115 CV, il best-seller D3 2 litri 163 CV ed il top di gamma D5 2.5 205 CV.