Jeep, Parigi: Wrangler e Grand Cherokee

Le novità riguardano l’intera gamma Jeep, comprese Patriot e Compass col nuovo 2.2 CRD, ma i riflettori sono puntati su Wrangler e Grand Cherokee

Jeep, Parigi: Wrangler e Grand Cherokee

Tutto su: Jeep Grand Cherokee

di Francesco Donnici

15 settembre 2010

Le novità riguardano l’intera gamma Jeep, comprese Patriot e Compass col nuovo 2.2 CRD, ma i riflettori sono puntati su Wrangler e Grand Cherokee

Jeep presenta sull’imminente palcoscenico del Salone dell’auto di Parigi molte interessanti novità tra cui il lancio della quarta generazione sul mercato europeo della nuova Jeep Grand Cherokee.

L’ammiraglia Jeep, uno dei simboli della rinascita del Gruppo Chrysler sotto la guida Marchionne, verrà infatti commercializzata all’inizio del 2011 a causa della forte richiesta ottenuta nel mercato statunitense. Caratterizzata da uno stile semplice e lineare, la nuova “super-Jeep” arriva nel vecchio continente con il nuovo V6 da 3.6 litri e con il poderoso V8 HEMI da 5.7 litri, affiancati in un secondo momento dal diesel 2.8 CRD. La trazione è affidata al sistema integrale Quadra-Drive II abbinato al controllo di trazione Select-Terrain, mentre per le sospensioni si è optato per le pneumatiche Quadra-Lift.[!BANNER]

Allo stand Jeep francese c’è posto anche per le nuove Jeep Wrangler che sfoggiano interni rinnovati, il nuovo hard-top in tinta con la carrozzeria e l’inedita e potente motorizzazione 2.8 CRD. Questo nuovo propulsore che equipaggia anche la Cherokee dispone di ben 200 CV e 410 Nm di coppia massima sul modello a sei marce, e 460 Nm con la versione automatica.

Sulle Jeep Compass e Patriot invece debutta il nuovo diesel 2.2 CRD che prende il posto del vecchio 2.0 CRD. Questa unità common-rail, abbinata ad un cambio a sei marce, dispone di 163 CV e di una coppia massima di 320 Nm disponibile tra i 1400 e 3600 giri/min.