Audi festeggia 100 anni

Per tutto il 2009 e fino al 2010 più di 50 eventi commemorativi per festeggiare i primi cento anni della casa di Ingolstadt

Audi festeggia 100 anni

Tutto su: Audi

di Redazione

05 marzo 2009

Per tutto il 2009 e fino al 2010 più di 50 eventi commemorativi per festeggiare i primi cento anni della casa di Ingolstadt

.

La Casa degli Anelli quest’anno festeggia il proprio centenaio, e lo fa in grande stile. Era il 1909, quando August Horch, ex ingegnere Daimler-Benz, fondò Audi, utilizzando la versione latina del proprio cognome (Horch, come Audi significa deriva dal verbo “ascoltare“).

Gli inizi non furono dei più semplici, anche a causa della Grande Guerra e anche in seguito, fra vicissitudini e passaggi di proprietà la Casa si è trovata spesso in situazioni delicate. Eppure, la creatura di Horch è sopravvissuta a tutto e, esattamente un secolo dopo i primi timidi passi, il 16 luglio 2009, organizzerà una sfarzosa cerimonia commemorativa a Ingolstadt, alla quale parteciperà anche il Cancelliere tedesco Angela Merkel. In seguito, fino all’inizio del 2010, saranno più di 50 gli eventi commemorativi dedicati al centenario.

Dal 3 al 5 luglio, i gioiellini Audi saranno protagonisti al Goodwood Festival of Speed in Inghilterra, il più grande raduno del mondo di auto storiche da competizione. A Goodwood, vi saranno quasi tutte le vetture della Casa tedesca che negli ultimi 100 anni abbiano avuto un ruolo significativo nel mondo delle corse.

Gli appassionati potranno ammirare la Auto Union Type C Streamline fuori dalla cornice dell’Audi Museum Mobile, dove viene solitamente esposta: si tratta di un esemplare davvero unico, perfetta replica dell’auto con la quale Bernd Rosemeyer ottenne il record di velocità nel 1937, superando i 400 km/h su strada.

Sempre a Goodwood, sarà esposta la prima auto da competizione: la Audi Type C Alpine Cup del 1919. In circuito, invece, sarà possibile ammirare in azione le mitiche Frecce d’Argento Auto Union Type C (1936) e Type D (1938) insieme alle leggendarie Audi Pikes Peak (1987) e Imsa Gto (1989), oltre alle R8 e R10, vincitrici a Le Mans, e alle altre vetture sportive che hanno gareggiato sia nel Super Turismo sia nel Dtm.

Nel corso dell’anno, la Audi Tradition sarà presente in varie competizioni europee per auto storiche, come la Mille Miglia (13-17 maggio), la Silvretta Classic (2-5 luglio), la Ennstal Classic (15-18 luglio) e il Gran Premio Nuvolari (18-20 settembre).

Ruoteranno attorno al Centenario della Audi, inoltre, tutte le manifestazioni in programma all’Audi Museum Mobile di Ingolstadt. A partire dal 12 marzo, i visitatori avranno modo di ammirare dodici rarissimi esemplari, tra cui la Type A del 1910: un modello unico al mondo, concesso in prestito dal Museo Nazionale della Tecnica di Praga.

Da novembre a febbraio 2010, infine, sempre al museo di Ingolstadt, verrà celebrato il 75° anniversario delle Frecce d’Argento, con un’esibizione speciale, intitolata “Gli Argenti di Famiglia – l’Era delle Frecce d’Argento da competizione” che riunirà, per la prima volta dagli anni ’30, sei delle gloriose auto da corsa affiancate dalle rivali di un tempo Mercedes-Benz e Alfa Romeo.