Dai "pezzi" di Villa d'Este a quelli della Mille Miglia

Dal 6 al 9 maggio, 375 auto selezionate si daranno "battaglia" sul percorso Brescia-Roma. Quest'anno tappa anche a Bolona e Sirmione

La Mille Miglia si avvicina

Altre foto »

Chiamarla gara è riduttivo, dato che la Mille Miglia è qualche cosa di più. Soprattutto in vista dell'accensione dei motori, che fra il 6 e il 9 maggio spingeranno auto d'epoca nel classico percorso Brescia-Roma.

Per l'edizione 2010 gli organizzatori hanno scelto 375 auto selezionate con criteri molto rigidi a tutela della tradizione. La gara è nata il 26 marzo del 1927 per volere di 4 amici bresciani delusi dal fatto che la loro città non fosse stata scelta come sede del Gran Premio d'Italia. Quest'anno, l'evento sarà preceduto da un corteo di 130 Ferrari di ogni epoca che renderanno omaggio alla manifestazione e faranno impazzire di gioia i 4 milioni di persone che si calcola seguiranno dal vivo questa specie di "Giro d'Italia" su quattro ruote.

"Quest'anno - ha detto Alessandro Casali, presidente del comitato organizzatore - la Mille Miglia avrà un tracciato diverso rispetto al solito: si passerà da Bologna, che torna di nuovo protagonista come negli anni '30, da Sirmione e dal Lago di Garda, da Spoleto e da Urbino".

Fra le novità, spiccano anche le corse cronometrate sui circuiti di Imola e Fiorano, aperti eccezionalmente ai corridori. In occasione della tappa romana, il 7 maggio, le auto sfileranno sotto la cornice di Castel Sant'Angelo, per la gioia dei presenti.

"La Mille Miglia 2010 - ha detto Sandro Binelli, segretario del comitato organizzatore - vanta la presenza di 51 modelli differenti. Tra l'altro, quest'anno rappresenta un anno numericamente importante per molti costruttori: Alfa Romeo festeggia i 100 anni, Jaguar i 75 anni mentre Bmw celebra i 70 anni dalla sua vittoria alla Mille Miglia del 1940".

La gara, come detto, sarà contornata da altri eventi mondani e rievocativi, a iniziare dalla notte bianca di Brescia il giorno 30 aprile e dal roadshow che porterà gli organizzatori a presentare la Mille Miglia prima a Shanghai e poi a Francoforte, prima di trasferirsi in Argentina e negli Stati Uniti.

D'eccezione anche alcuni piloti, a iniziare dal batterista dei Pink Floyd Nick Mason, che dimenticherà le evoluzioni sonore per concentrarsi sulla strada. Del settore è invece Mika Häkkinen, già campione in Formula 1, come David Coulthard e Jackie Stewart. Tra i vip ci saranno anche l'ex sciatore Alberto Tomba e il principe Leopoldo di Baviera. Gareggeranno infine anche 2 rappresentanti del governo Berlusconi: Franco Frattini, titolare della Farnesina, e Stefania Prestigiacomo, alla guida del ministero dell'Ambiente, che si alterneranno al volante di una Alfa Romeo Giulietta 1900 sport.

Se vuoi aggiornamenti su DAI "PEZZI" DI VILLA D'ESTE A QUELLI DELLA MILLE MIGLIA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 27 aprile 2010

Vedi anche

La nuova Jeep Compass protagonista alla Milano Design Week

La nuova Jeep Compass protagonista alla Milano Design Week

L’imminente Fuorisalone accompagna la presentazione della nuova Compass al pubblico italiano: tutte le caratteristiche della Opening Edition.

Italia-Usa: due decenni di car design, arte e cultura al Mauto di Torino

Crossroads: esposizione al Mauto di Torino

Le contaminazioni artistiche, culturali e automotive che segnarono gli anni 50 e 60 raccontate da "Crossroads", in programma fino al 25 giugno.

Peugeot Onyx: la supercar concept ibrida alla Milano Design Week

Peugeot Onyx: la supercar concept ibrida alla Milano Design Week

Presentata al Salone di Parigi 2012, suscitò scalpore per la particolare scelta dei materiali; ora, Peugeot Onyx viene esposta alla rassegna milanese.