Jaguar celebra i 75 anni del marchio

Da fabbrica di sidecar a marchio simbolo di eleganza e sportività. O'Driscoli (Ad): "Celebriamo il nostro passato, ma anche un grande futuro

Era il 1922 quando Sir William Lyons fondò la Swallow Sidecars, società britannica costruttrice di sidecar e automobili. Dopo circa quindici anni di produzione, a metà degli anni '30 l'imprenditore decise, in occasione del lancio sul mercato della nuova SS 100, di cambiare nome e fare un salto di qualità per proporre qualcosa di nuovo. Il nome che scelse fu Jaguar.

Da allora sono passati 75 anni; 3/4 di secolo vissuti realizzando vetture che nell'immaginario degli automobilisti di tutto il mondo, attraverso diverse generazioni, hanno saputo coniugare come poche sportività ed eleganza. Un percorso lungo che pochi anni fa ha visto profondi cambiamenti sia nell'immagine del marchio sia nella gamma di vetture offerte sul mercato.

"Nel 2010 celebriamo il nostro passato, e 75 anni di vetture progettate e realizzate che celebrano l'arte di fare automobili - ha detto Mike O'Driscoll, Amministratore Delegato di Jaguar Cars - Inoltre, celebriamo un grande futuro scandito dall'introduzione sul mercato della nuova XJ. In appena tre anni abbiamo completamente rivitalizzato la gamma Jaguar con il lancio di tre vetture splendide e veloci".

Un rinnovamento che passa soprattutto attraverso lo stile e il design di Jaguar, come sottolinea Ian Callum, Direttore del Design: "Il design Jaguar dei prossimi anni deve rispettare e riflettere i 75 anni del suo passato continuando a spostare sempre più avanti i confini della tecnologia, del lusso e dello stile sportivo. Disegnare automobili che devono far girare la testa al loro passaggio e con un fascino che colpisce al cuore sono caratteristiche imprescindibili del marchio Jaguar attraverso tutti questi anni".

Il marchio britannico cercherà in altre parole di rendere onore al suo glorioso passato che ha visto la realizzazione di vetture esclusive come la XK120, lanciata alla fine degli anni '40, i modelli da corsa C-Type e D-Type che primeggiarono nelle gare automobilistiche negli anni '50 (24 Ore di Le Mans), E-Type che debuttò all'inizio degli anni '60 e ancora le berline Mark II e XJ.

Per celebrare i suoi 75 anni inoltre Jaguar prenderà parte ad alcune delle più importanti manifestazioni automobilistiche del mondo tra cui il Festival della Velocità di Goodwood (Gran Bretagna), il Concorso d'Eleganza a Pebble Beach (Stati Uniti), e la Mille Miglia, in Italia. Non ultima infine la partecipazione alla 24 Ore di Le Mans con una XKR GT2 a distanza di venti anni dalla sua ultima delle sette vittorie nella storica competizione.

Se vuoi aggiornamenti su JAGUAR inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 05 febbraio 2010

Altro su Jaguar

Jaguar XJR by Viezu: elaborazione da 650 CV
Tuning

Jaguar XJR by Viezu: elaborazione da 650 CV

L’ammiraglia della Casa britannica ha ricevuto alcune mirate modifiche meccaniche per raggiungere la potenza massima di 650 CV.

Jaguar XKSS: al Salone di Los Angeles il ritorno di un mito
Anteprime

Jaguar XKSS: al Salone di Los Angeles il ritorno di un mito

Non una replica, ma una produzione nuova ed originale in tutto e per tutto: la roadster XKSS sarà "tirata" in nove unità a 1 milione di sterline.

Jaguar I-Pace:  un Suv elettrico al Salone di Los Angeles
Concept

Jaguar I-Pace: un Suv elettrico al Salone di Los Angeles

Prime immagini e dettaglio delle caratteristiche tecniche per la inedita I-Pace, prototipo zero emissioni che debutterà sul mercato nel 2018.