NAIAS: ecco le novità americane a Detroit

Buick, Chrysler e Ford (con la Focus) all'insegna del piccolo è bello. Resistono le muscle car: Camaro, Mustang GT e Dodge Challenger

Salone di Detroit 2010

Altre foto »

Via, si riparte. Si cerca di lasciarsi alle spalle un 2009 che brucia ancora (una delle annate peggiori nella storia dell'auto almeno negli USA, con un andamento negativo come non si vedeva dal 1970) caratterizzato dal clamoroso sorpasso della Cina.

Il Salone di Detroit, che aprirà i battenti al pubblico il 16 Gennaio, si prepara a dare il suo "benvenuto" al 2010, che si preannuncia come l'anno chiave della riscossa del mercato a stelle e strisce, che - grazie all'intervento di partner come la Fiat e del Governo federale - mostra timidi segnali di ripresa.

General Motors e la Regal

Con la Regal, la Buick si prepara a un nuovo corso. Resta nell'orbita GM, ma assume un ruolo nuovo: vetture meno ingombranti rispetto alla produzione attuale, tutte a trazione anteriore ed equipaggiate con motori a quattro cilindri, oppure sei per i modelli a più elevate prestazioni. Evidente, in questo caso, la rivalità con la Chrysler, in procinto di annunciare la sua "medio - piccola" sviluppata sulla piattaforma della Lancia Delta.

A Detroit, allo stand General Motors ci sarà una versione alto di gamma della Regal, equipaggiata con un sei cilindri, che potrebbe essere il 2,8 litri turbocompresso da 325 CV della Opel Insignia OPC, con la quale è evidente la parentela, oppure il V6 3,6 litri da 280 CV a iniezione diretta che già equipaggia la Buick LaCrosse.

Chevrolet e le pepate Aveo RS e Camaro

Novità fra le "piccole" per la Chevrolet, che al NAIAS porterà la Aveo RS, una versione "spinta" della nuova compatta, che sarà commercializzata alla fine del 2010 in configurazione Model Year 2011 e, attualmente, è oggetto di una serie di test. Ancora non è stato ufficializzato quale motore monterà, ma si pensa che si tratterà dell'unità Eco Tec 1.4 turbocompressa da 138 CV.

Il piatto forte per la Chevrolet non riguarda una novità, ma la conferma di un progetto nato tre anni fa: si tratta della Camaro Convertibile, che al NAIAS sarà esposta in anteprima ufficiale. La linea riprende l'andamento volutamente retrò che caratterizza la coupé di quinta generazione, entrata in produzione a marzo 2009. Sotto il cofano, la muscle car da guidare coi capelli al vento (attesa per il 2011) si potrà scegliere con il V6 da 3,6 litri o il grosso V8 da 6,2 litri già montato sulla SS.

Chrysler performante con la Dodge Challenger

Accanto alle novità prodotte dalla recente collaborazione con la Fiat, il Gruppo presenterà una versione ancora più spinta della Dodge Challenger. La Performance Package (questo il nome scelto per la vettura, destinata a essere equipaggiata con una lunga serie di accessori aftermarket) si rifà alla Challenger esposta a Detroit nel 2009, con la differenza estetica di due vistose strisce che accompagnano l'andamento laterale della carrozzeria.

Ford va di Focus e Mustang

Per Ford, l'unica fra le "Big Three" ad essersi salvata dalla crisi dei mercati senza ricorrere ad aiuti esterni, il Salone di Detroit 2010 è all'insegna del "medio" e del "grosso".

Da una parte, infatti, lo stand della Ford esporrà la nuova Focus in veste di global car, secondo la recente strategia decisa a Dearborn, che prevede l'utilizzo di una gamma unica in tutto il mondo. La Focus, che in questa configurazione sarà la prima Ford creata per essere equipaggiata anche con un motore elettrico, si presenterà più larga e più bassa rispetto all'attuale versione. La gamma delle cilindrate andrà da 1.3 a 1.6 (a benzina) e da 1.6 a 2.0 (diesel), con potenze comprese fra 100 e 180 CV.

Agli antipodi come caratteristiche e destinazione finale, la Ford presenterà la Mustang GT dotata di un nuovo V8 da 5 litri e 412 CV che fa proiettare la muscle car per eccellenza da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi, raggiungibili anche grazie a una nuova scelta dei rapporti del cambio, che resta a sei velocità a comando manuale o automatico.

L'appeal della Mustang GT in versione Model Year 2011 viene ulteriormente caratterizzato verso una chiara impostazione sportiva grazie ai cerchi in lega da 19", specchi retrovisori di nuovo disegno e pneumatici ultra ribassati.

Se vuoi aggiornamenti su NAIAS: ECCO LE NOVITÀ AMERICANE A DETROIT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 05 gennaio 2010

Vedi anche

Il Motor Show 2016 racconta 90 anni di Mille Miglia

Il Motor Show 2016 racconta 90 anni di Mille Miglia

A Bologna Fiere in esposizione sei vetture che presero parte alla "Freccia Rossa": anteprima della mostra che si inaugurerà il 26 marzo a Brescia.

Gruppo PSA: uno sguardo al passato per tracciare il futuro

Gruppo PSA: uno sguardo al passato per tracciare il futuro

Percorriamo la storia del Gruppo francese attraverso i suoi modelli storici e l’attenzione per l’Heritage.

Smart: 300 miglia per arrivare al Motor Show

Smart: 300 miglia per arrivare al Motor Show

Attraverso le strade della Mille Miglia al volante della Fortwo Turbo Twinamic