Due weekend con la KTM X-Bow

A Cartagena e al Le Castellet KTM organizza due track days per coloro che vogliono provare la barchetta austriaca su una vera pista

Due weekend con la KTM X-Bow

di Francesco Giorgi

18 febbraio 2009

A Cartagena e al Le Castellet KTM organizza due track days per coloro che vogliono provare la barchetta austriaca su una vera pista

.

Chi vuole provare la X-Bow GT4? Per due fine settimana (il 25-27 febbraio a Cartagena, in Spagna, e il 17 e 18 marzo al francese Paul Ricard), KTM organizza altrettante sedute di test, dedicate ai team e ai piloti interessati a disputare una stagione – o alcune gare – nel Trofeo GT4 europeo o nelle serie nazionali.

Oggetto dei test, la KTM X-Bow GT4, una delle più inconsuete “barchette” che mai siano apparse sui campi di gara. Grazie al telaio monoscocca in fibra di carbonio che la Dallara ha appositamente realizzato, la piccola spider è leggera, robusta, agile e potente.

La X-Bow, che è omologata per prendere parte alle gare in circuito europee, è un progetto che la Casa di Mattighofen ha sviluppato nel 2007 e che ha portato al debutto l’anno scorso nelle gare della GT4 European Cup. La classe di appartenenza della X-Bow è la “Sports Light” e per le leggerissime spider austriache il 2008 è stato un anno di successo, con tre esemplari ai primi tre posti della classifica finale (tutti portati in gara dal team tedesco Reiter Engineering).

I risultati continentali del 2008 hanno portato i responsabili che seguono lo sviluppo sportivo della X-Box a promuoverne l’immagine. Da qui l’idea dei due weekend di Cartagena e del Paul Ricard, del costo di 990 euro ciascuno (comprensivi di viaggio e pernottamento), che saranno restituiti nel caso di acquisizione di una X-Bow.