Automotoretrò e Automotoracing: al via la 35esima edizione

Fino a domenica, tre giorni di auto e moto, veicoli storici, motorsport, mostre mercato, spazi espositivi, esibizioni e sfide a colpi di cronometro.

Automotoretrò e Automotoracing: al via la 35esima edizione

di Francesco Giorgi

03 febbraio 2017

Fino a domenica, tre giorni di auto e moto, veicoli storici, motorsport, mostre mercato, spazi espositivi, esibizioni e sfide a colpi di cronometro.

Torna la “tre giorni” di Lingotto Fiere dedicata agli appassionati di motori. È Automotoretrò, giunto quest’anno alla trentacinquesima edizione, che si propone nuovamente in abbinamento ad Automotoracing, evento parallelo interamente rivolto al motorsport. La kermesse, nel 2016, fece registrare più di 65.000 visitatori, venne animata da 300 piloti e contò oltre 1.200 espositori.

La manifestazione, organizzata da Bea Srl in collaborazione con GL Events Italia – Lingotto Fiere, si tiene, questo weekend, nei padiglioni del quartiere fieristico del Lingotto, fino a domenica 5 febbraio. Questi gli orari per il pubblico: venerdì, dalle 10 alle 19; sabato e domenica, dalle 9 alle 19.

Autovetture di grande prestigio, veicoli storici più rappresentativi, mostre mercato, memorabilia, moto, esibizioni e raduni, appuntamenti a tema e la presenza di alcuni dei grandi nomi delle competizioni saranno il fil rouge che sottolinea l’edizione 2017 di Automotoretrò – Automotoracing.

A cominciare da un anniversario che gli enthusiast della storia sportiva nazionale conoscono bene: i trent’anni dalla prima conquista del Campionato mondiale Rally da parte di Lancia Delta, che nel 1987 – con la versione 4WD – si aggiudicò il primo dei sei allori iridati consecutivi. I padiglioni del Lingotto celebrano, per questa occasione, il trentennale dal debutto (vittorioso) della Lancia Delta 4WD nel Mondiale rally avvenuto al Montecarlo 1987 con Miki Biasion. Il popolare bassanese due volte campione del mondo (1988 – 1989) accompagnerà, primo fra tutti i protagonisti del “dream team” Lancia – Martini, i dieci esemplari di Lancia Delta ufficiali che saranno in esposizione.

Anche quest’anno, Automotoretrò si segnala per una ricca partecipazione “ufficiale”: alla rassegna di Lingotto Fiere hanno dato la propria adesione, fra gli altri, Fca – Fiat Chrysler Automobiles, Porsche – rappresentato da Erre Esse SpA – e Registri storici quali Jaguar e Land Rover che esporranno nei rispettivi stand alcuni dei modelli più prestigiosi nella storia dei brand.

Nel dettaglio, Fca si presenta in una originale scenografia: l’area espositiva del marchio “di casa” a Lingotto Fiere si ispira a un’officina storica. Le vetture in esposizione sono otto, a rappresentare Abarth, Alfa Romeo, Fiat e Lancia: “portabandiera” di ogni marchio, due vetture storiche, scelte secondo un criterio di abbinamento fra il modello di produzione e il corrispondente prototipo, o un esemplare unico legato alla vettura prodotta in serie. Per Alfa Romeo ci saranno 2600 Sprint e 2600 SZ Prototipo; per Fiat una 1100 e una 700 Prototipo, per Lancia una Flaminia Coupé e l’esemplare unico Flaminia Loraymo, per Abarth una 1000 Bialbero e una 1000 Monoposto Record e un’Alfa Romeo 4C Spyder.

Le insegne della “Cavallina di Zuffenhausen” vengono rappresentate, ad Automotoretrò 2017, da una Porsche 356C del 1964, in tinta Blu Bali: si tratta di una delle ultime prodotte, prima che venisse lasciato il passo alla 911, qui rappresentata da un esemplare dell’attuale generazione.

Altri anniversari vengono celebrati, quest’anno, ad Automotoretrò: i sessant’anni di Autobianchi Bianchina e di Fiat 500, i settant’anni di Ferrari e dello scooter Innocenti Lambretta, la eterna “anti – Vespa” per eccellenza che al pari delle due utilitarie Autobianchi e Fiat, e del Cavallino di Maranello, è una delle protagoniste del boom economico italiano.

Agli appassionati delle “due ruote”, oltre al trentennale del Registro storico FMI – Federazione Motociclistica Italiana, Automotoretrò 2017 propone 16 stand con una serie di modelli fra i più interessanti della produzione italiana e internazionale: Ducati, Aprilia, MV Agusta, Gilera, Moto Guzzi Team Taurus (con i suoi piloti), Bmw, Triumph (rappresentato dal Registro storico), Norton e Royal Enfield. La popolarissima Regolarità viene celebrata alla rassegna di Lingotto Fiere da numerose moto prodotte dalla tedesca Maico, all’epoca big player nel settore fuoristrada.

Come avviene da diversi anni, non c’è Automotoretrò… senza Automotoracing: l’evento sportivo della “tre giorni” torinese si segnala per il profondo restyling operato al tracciato esterno dell’Oval. Sulla rinnovata pista si sfideranno numerosi driver e rider nelle varie specialità: rally, un misto tra gara di regolarità e gare di velocità a cronometro, rally storico, quaddrift. Alcuni nomi attesi al via: Graziano Rossi (papà del nove volte campione del mondo Valentino), e il funambolico Paolo Diana con la 131 Racing che da diversi anni entusiasma il pubblico a suon di intraversate e controsterzi.

Anche Automotoracing vede, a fianco degli stand di aziende e di primo piano nella filiera degli accessori motorsport, la presenza di numerose Case auto, qui affiancate anche da team e preparatori: Alfa Romeo, Abarth, Jeep, Mazda, Renault e WRT che presenterà nel proprio stand una Peugeot 208 R2, una Renault Clio R3 ed una Suzuki Swift. Per il pubblico saranno, inoltre, a disposizione due simulatori professionali. Fra gli ospiti, nella giornata di sabato saranno presenti Simone Tempestini (vincitore del Mondiale WRC3), Riccardo Canzian (vincitore Trofeo Twingo) ed Enrico Brazzoli (recentissimo protagonista al Rally Montecarlo 2017).

 

No votes yet.
Please wait...